Psg-Manchester United, il papà di Neymar e Cantona sfiorano la rissa

Champions League

Momenti di tensione al Parco dei Principi, al termine di Psg-United: i Red Devils ribaltono la qualificazione e il loro ex numero 7 sbeffeggia il padre di O'Ney. Quest'ultimo prova a reagire, ma viene fermato dalla sicurezza

NEYMAR VOLEVA ENTRARE NELLO SPOGLIATOIO DELL'ARBITRO

PSG-UNITED, SOLSKJAER SVELA IL MOTIVO DELLA PETTORINA

Il ritorno dei primi ottavi di Champions ha regalato tante sorprese e ribaltoni, difficili da pronosticare alla vigilia. Tra queste c'è sicuramente la straordinaria rimonta del Manchester United, capace di annullare il ko casalingo per 2-0 contro il Psg e conquistarsi la qualificazione grazie alla vittoria per 3-1 in terra francese. Un trionfo che è stato accompagnato dalla delusione sul volto dei parigini e dai festeggiamenti dei Red Devils, dagli abbracci in campo alle urla sugli spalti di Pogba ed Evra, per finire alla foto nostalgica di Solskjaer, attuale allenatore dello United, insieme a due leggende del club come Eric Cantona e Alex Ferguson. Proprio l'ex numero 7 del Manchester si è reso protagonista di un altro episodio finito al centro della cronaca e accaduto poco prima di scendere nel tunnel dello stadio e scattare quel selfie. Secondo quanto riportato dal programma di RMC Sport, "Réveil Matin Week-End" infatti, King Eric avrebbe acceso in uno dei box del Parco dei Principi una semi rissa con il padre di Neymar, a sua volta seduto in un altro box in compagnia degli amici di Dani Alves e del fratello di Marquinhos. A innescare il diverbio tra i due sarebbero state le provocazioni di Cantona che, al termine del clamoroso successo dello United, si sarebbe rivolto a Neymar Sr con il dito sulla bocca a indicare il silenzio, oltre ad altri gesti di scherno nei suoi confronti. Il papà e agente della stella brasiliana pare non abbia gradito queste scene nei suoi confronti e sia scattato verso l'ex centravanti classe '66 per dare vita a un lungo scontro verbale e non solo. Una quasi rissa frenata sul nascere dall'intervento della sicurezza presente allo stadio, subito pronta a separare i due. Non è la prima volta che Cantona sbeffeggia la famiglia Neymar, ma in precedenza era toccato direttamente all'attaccante del Psg ricevere le 'accuse' dell'ex Red Devils, schernito prima per i suoi capelli - assimilati a un paio di spaghetti - e poi per le sue continue simulazioni, tanto da essere paragonato a una valigia con le ruote che gira su sé stessa senza sosta. Il 52enne di Marsiglia ha approfittato della clamorosa sconfitta dei parigini per stuzzicare ancora l'ex Barça, il quale al momento delle tensioni era sceso in campo per inveire contro l'operato dell'arbitro Skomina, giudicato vergognoso da O'Ney. Una serata intensa che difficilmente sarà dimenticata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche