Gasperini dopo Valencia-Atalanta: "Gioia per Bergamo che soffre, sconfiggeremo il male"

Champions League
©Getty

Esulta l'allenatore nerazzurro dopo la vittoria del Mestalla e la qualificazione storica ai quarti di Champions: "Felici di aver regalato questa gioia ad un territorio che sta soffrendo molto. Non ci bastava un risultato positivo, ma volevamo confermarci con un'altra vittoria". Su Ilicic, autore di un poker: "Voleva uscire, ma gli chiedevo sempre un minuto in più..."

Quarta vittoria consecutiva in Champions, altri 4 gol al Valencia, come all'andata. Cambia il campo, non il risultato finale, con l'Atalanta che incassa sì tre gol ma che passa ugualmente il turno grazie al poker di un Ilicic impressionante (lo sloveno è a 21 gol in 29 partite stagionali). I nerazzurri sono così la prima squadra italiana a raggiungere i quarti di Champions da esordiente dai tempi della Lazio del 1999/2000. Incredibile soprattutto se si considerano le tante difficoltà avute all'inizio del torneo con i tre ko di fila e gli 11 gol subiti: "E' chiaro che il rigore iniziale sia stato una iniezione di fiducia - ha spiegato Gasperini a Sky Sport nel post partita - nel primo tempo abbiamo  faticato, poi siamo andati meglio nella ripresa. Abbiamo incassato dei gol evitabili, ma abbiamo fatto anche tante cose buone. La nostra intenzione era di confermarci con un'altra vittoria dopo quella dell'andata. Non volevamo semplicemente uscire con un risultato positivo". Protagonista assoluto della serata è stato Josip Ilicic, il primo giocatore di sempre a segnare quattro gol in una partita di Champions in trasferta e ad eliminazione diretta: "Ad un certo punto voleva uscire perché stanco - ha raccontato con il sorriso l'allenatore nerazzurro - ma gli chiedevo sempre di resistere un altro minuto. Quando fa una cosa buona, fa fatica a recuperare. Ma so anche che, dopo due minuti, torna più forte di prima. Ha fatto il terzo e gli ho detto che avrebbe segnato pure il quarto".

"Regalata una gioia a Bergamo"

Il dato di fatto è che questa Atalanta non stupisce più: "Anche se non è mai normale fare così tanti gol - ha puntualizzato Gasperini - spesso ne facciamo quattro ed è un qualcosa di straordinario sia in campionato che in Europa. In Champions, dopo un inizio difficile, abbiamo preso le misure con quattro vittorie di fila. Per noi è una competizione che ci fa crescere e migliorare. Siamo felici di avere regalato una gioia ad un territorio che sta soffrendo. Avremo tempo per festeggiare con la nostra gente, magari lo faremo a fine campionato dopo essere riusciti a sconfiggere questo pericolo del Coronavirus". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche