Scontri tra tifosi di Manchester City e Chelsea e polizia prima della finale di Champions

Champions League

Alcuni tifosi di Manchester City e Chelsea si sono scontrati prima tra di loro e poi con le forze dell'ordine, intervenute per sedare gli animi e far rispettare il coprifuoco a Porto. Nella città portoghese sono attesi nelle prossime ore altri sostenitori che assisteranno alla finale di Champions

MAN CITY-CHELSEA LIVE

I tifosi di Manchester City e Chelsea sono stati coinvolti in alcuni scontri prima tra di loro e poi con la polizia a Porto, sede della finale di Champions League in programma allo stadio do Dragão sabato 29 maggio. I tafferugli si sono verificati nella serata di giovedì 27 nella zona del fiume Douro, dove diverse decine di sostenitori inglesi si erano riuniti per bere. La situazione è degenerata intorno alle 22:30, quando le forze dell'ordine sono intervenute per far rispettare la chiusura di bar e locali e l'osservanza del coprifuoco. Come riportato da Sky Sports News, nessun tifoso è stato tratto in arresto mentre per un sostenitore sono state necessarie le cure dell'ospedale a causa di alcune ferite giudicate lievi. In un'altra zona del centro città, inoltre, esponenti delle due tifoserie si sono scontrati e hanno causato disordini ad alcune attività prima dell'intervento della polizia.

In arrivo altri tifosi

CHAMPIONS

City in finale, Mansour paga trasferta ai tifosi

La città portoghese ha iniziato a popolarsi di tifosi delle due squadre e altri sono attesi nelle prossime ore. Per la finale di Champions League è prevista la presenza di circa 6000 sostenitori sia del Manchester City che del Chelsea.