Manchester City in finale di Champions, lo sceicco Mansour paga la trasferta ai tifosi

L'INIZIATIVA

Il proprietario del Manchester City ha deciso di sostenere tutte le spese di viaggio dei 6mila sostenitori che seguiranno la squadra a Porto per la finale di Champions League contro il Chelsea: "La pandemia ha inciso sui nostri tifosi, ma per noi è un momento storico ed è giusto che chi ci ha sostenuto in tutti questi anni abbia la possibilità di assistere a una partita così speciale"

La prima, storica finale di Champions League è un appuntamento da non perdere, nemmeno in un momento tanto complicato come quello attuale. La vicinanza dei tifosi è fondamentale, per questo il proprietario del Manchester City ha deciso di aiutare il maggior numero possibile di fan di assistere alla gara in programma il prossimo 29 maggio a Porto. Attraverso una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, infatti, il club inglese ha comunicato che lo sceicco Mansour pagherà la trasferta a tutti i tifosi che accederanno allo stadio Do Dragão per la sfida contro il Chelsea. Dopo lo spostamento della sede da Istanbul, bocciata in quanto inserita dal governo inglese nella red list dei Paesi verso i quali sono in vigore diverse restrizioni a causa del Covid, nell'impianto portoghese l'ingesso è consentito a 6mila tifosi di ogni squadra. Quelli del City riceveranno un bel regalo dal proprietario del club.

Il comunicato del Manchester City

leggi anche

La finale di Champions si sposta: si gioca a Porto

"Il Manchester City FC - si legge sul sito ufficiale del club  - annuncia che Sua Altezza lo sceicco Mansour finanzierà i costi di volo e trasferimento per la trasferta ufficiale del Club alla finale di Champions League a Porto alla fine del mese. Migliaia di sostenitori del City trarranno vantaggio dall'iniziativa progettata per alleviare la pressione finanziaria sui fan che hanno affrontato - e stanno ancora affrontando - circostanze difficili a causa dell'impatto della pandemia Covid-19. Consapevole di come la pandemia abbia colpito tutti i tifosi del Manchester City e abbia creato un aumento dei costi di viaggio, lo sceicco Mansour ha cercato di rimuovere l'ostacolo finanziario più significativo per i tifosi presenti alla finale. I costi gonfiati del Covid, combinati con i necessari ma costosi test PCR, avrebbero reso il viaggio verso la finale ingestibile per molti di quei sostenitori abbastanza fortunati da ottenere un biglietto. A causa delle necessarie restrizioni relative al Covid in atto, la maggior parte dei tifosi che desiderano assistere alla storica prima finale del Club sono tenuti a farlo con un viaggio di 24 ore, il che significa che l'iniziativa di Sua Altezza finanzierà il trasporto di diverse migliaia di tifosi del City sul pacchetto viaggio ufficiale il giorno della finale". La società ha inoltre annunciato che ogni ulteriore dettaglio organizzativo sull'iniziativa verrà chiarito in nelle prossime ore.

Mansour: "Momento storico, importante che si sia chi ci ha sostenuto per anni"

MANCHESTER CITY

Oasis e sigaro, Guardiola scatenato. VIDEO

Lo stesso sceicco ha poi spiegato i motivi che lo hanno spinto a prendere questa iniziativa: "Guardiola e la squadra - si legge sempre sul sito del Manchester City - hanno vissuto una stagione così straordinaria e il raggiungimento della finale di Champions League dopo un anno molto impegnativo rappresenta un momento davvero storico per il Club. È quindi incredibilmente importante che il maggior numero possibile di tifosi abbia l'opportunità di assistere a questa partita speciale. Soprattutto quelli che hanno sostenuto il Manchester City nei momenti buoni e cattivi per così tanti anni ".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche