Euro 2022, 28 Azzurre per sfida con Danimarca. Bertolini: "Nostra forza il gruppo"

Calcio femminile

Iniziato il raduno a Coverciano in vista dello scontro diretto del 27 ottobre al Castellani di Empoli. Tornano in gruppo Salvai, Cernoia e Guagni. Prima chiamata per Angela Pia Caloia, attaccante dell’Oxford United. Bertolini: "La Danimarca è la favorita del girone, ma la nostra forza è il gruppo”

Dopo sette vittorie in altrettanti incontri, e dopo aver spazzato via anche la Bosnia, l’ultima avversaria affrontata nel Gruppo B, la Nazionale Femminile è pronta a tornare in campo per continuare il percorso di qualificazione al Campionato Europeo del 2022. L'Italia è a Coverciano per preparare il match contro la Danimarca, che si disputerà martedì 27 ottobre allo Stadio Castellani di Empoli (ore 17.30).

leggi anche

Mondiale 2027, si candidano Germania-Olanda-Belgio

L’ultimo confronto tra le due Nazionali risale al luglio 2013, quando le Azzurre guidate dall’ex Ct Antonio Cabrini si imposero 2-1 (reti di Gabbiadini e Mauro), ottenendo così il pass per i Quarti di finale dell’Europeo. In palio, questa volta, c’è la qualificazione diretta alla fase finale della competizione, alla quale parteciperanno le nove vincitrici dei gironi e le tre migliori seconde, mentre le sei restanti seconde classificate dovranno passare dai play-off.

 

Italia e Danimarca, rispettivamente al 14° e 16° posto del ranking FIFA, guidano a punteggio pieno il Gruppo B - le scandinave hanno però una miglior differenza reti - e si contenderanno il primo posto nel match di Empoli e nella gara in programma il 1° dicembre a Viborg. Si deciderà tutto in 180 minuti, quindi. Per la sfida la Ct Milena Bertolini ha deciso di puntare su 28 calciatrici. Ancora out per infortunio il capitano Sara Gama, mentre tornano in gruppo dopo aver saltato l’ultima partita Alia Guagni e le bianconere Salvai e Cernoia. Prima chiamata in Nazionale maggiore per Angela Pia Caloia, attaccante classe 2001 che milita nell’Oxford United.

"Siamo consapevoli che la Danimarca è la favorita del girone, è vice campione d'Europa ed è formata da giocatrici forti - la premessa della ct Milena Bertolini - però la nostra forza è sempre stata il gruppo. Quindi penso che come noi le rispettiamo altrettanto faranno loro nei nostri riguardi. In questi tre anni abbiamo fatto un percorso importante e stiamo crescendo". Lunedì sera le azzurre e lo staff si sono sottoposte come da prassi al tampone con esito negativo e martedì pomeriggio hanno svolto il primo allenamento.

 

Delle convocate non fa parte l'infortunata Sara Gama, già assente ai settembre: "E' una giocatrice fondamentale per noi - ammette la ct - ma l'Italia ha già saputo dimostrare di poter sopperire anche ad assenze importanti". Elena Linari è stata autorizzata ad aggregarsi mercoledì 21, mentre Elisa Polli, out per problemi fisici, è stata sostituita dalla compagna di squadra Cecilia Prugna, centrocampista dell'Empoli.

L’elenco delle convocate

Portieri: Francesca Durante (Hellas Verona), Laura Giuliani (Juventus), Katja Schroffenegger (Fiorentina);
Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Alia Guagni (Atletico Madrid), Laura Fusetti (AC Milan), Martina Lenzini (Sassuolo), Elena Linari (Bordeaux), Cecilia Salvai (Juventus), Alice Tortelli (Fiorentina), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);
Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (AS Roma), Marta Mascarello (Fiorentina), Cecilia Prugna (Empoli), Martina Rosucci (Juventus);
Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Angela Pia Caloia (Oxford United), Valentina Giacinti (AC Milan), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Empoli), Daniela Sabatino (Fiorentina), Stefania Tarenzi (FC Inter).