Germania, Olanda e Belgio si candidano a ospitare i Mondiali di calcio femminile del 2027

Calcio femminile

Con lo slogan “Three Nations one goal” Germania, Paesi Bassi e Belgio hanno lanciato la loro proposta congiunta per ospitare la FIFA Women’s World Cup del 2027. La prossima edizione, quella del 2023, si terrà invece in Australia e Nuova Zelanda

Germania, Paesi Bassi e Belgio hanno annunciato un’offerta congiunta per ospitare la Coppa del Mondo femminile 2027. Le federazioni dei tre paesi hanno presentato un progetto alla FIFA e, nei prossimi mesi, aggiungeranno altri dettagli come le città ospitanti. L’edizione 2023 si terrà invece in Australia e Nuova Zelanda.

 

L’anno scorso Norvegia, Svezia, Danimarca, Finlandia, Islanda e Isole Fær Øer hanno dichiarato di lavorare su un’offerta congiunta. La Germania ha ospitato la Coppa del mondo femminile nel 2011, i Paesi Bassi hanno organizzato il campionato europeo femminile nel 2017 mentre il Belgio non ha mai organizzato un torneo femminile importante. "Il calcio femminile nei nostri paesi si trova in diverse fasi di sviluppo, ma condividiamo l’idea di dare una spinta allo sport a livello nazionale e globale organizzando questa Coppa del Mondo", il commento dei tre paesi in una dichiarazione congiunta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche