Juve-Benfica, Allegri prima della ICC: "C’è troppa euforia: l’arrivo di CR7 deve essere normalità"

International Champions Cup
(foto Instagram Allegri)

L’allenatore bianconero, alla vigilia della sfida di International Champions Cup col Benfica, ha lanciato messaggi chiari: “Non dobbiamo dare per scontato nulla, altrimenti ci facciamo male. Lavoriamo come abbiamo sempre fatto”

BENFICA-JUVE: LA DIRETTA LIVE

IL CALENDARIO DELLA JUVENTUS

BONUCCI-CALDARA, LA JUVE VUOLE INSERIRE HIGUAIN

Domani, la Juventus sarà di nuovo in campo nella International Champions Cup, per affrontare il Benfica. I bianconeri, nella prima uscita, hanno battuto il Bayern Monaco per 2-0 con doppietta del partente Favilli. Massimiliano Allegri, accompagnato da Joao Cancelo, ha presentato la sfida in conferenza stampa. “Sono soddisfatto del lavoro svolto finora negli Stati Uniti, in particolare della fase difensiva. Domani ci attende un test di buon livello, giocheremo col 4-4-2. In porta un tempo a testa per Szczesny e Perin, sulle fasce Cancelo e Beruatto. In mezzo devo decidere chi affiancherà Chiellini. Poi ci saranno Pjanic, Khedira, Marchisio, Bernardeschi, Favilli e Pereira” ha detto l’allenatore, svelando quasi interamente l’undici che scenderà in campo. Allegri è stato poi interrogato sul possibile ritorno di Leonardo Bonucci: “Ho avuto un buon rapporto con lui, le discussioni ci sono state anche con altri calciatori e fanno parte del lavoro”.

Euforia CR7

Impossibile evitare domande sull’impatto che avrà Cristiano Ronaldo. Ma Allegri è cauto nel correlare l’arrivo del portoghese a tanti successi: “È vietato dare per scontato le vittorie, parlo per la prima volta quest’anno e sto sentendo troppe cose. I nostri risultati dipenderanno dalla normalità, e dobbiamo fare attenzione altrimenti ci facciamo male, ma male davvero. Nessuno ci regalerà nulla, anzi ora sarà ancora più difficile, perché ci saranno motivazioni ancora maggiori nelle altre squadre. Quindi dobbiamo lavorare come abbiamo sempre fatto, avendo rispetto per gli avversari che andremo ad affrontare”. L’appello è quello di tornare ad avere un atteggiamento semplice e concentrato: “Vedo troppa eccitazione in giro e questo non va bene. L’arrivo di un calciatore come Ronaldo è normalità, deve esserlo. Il suo apporto ci farà fare un salto in avanti. Cosa ci siamo detti? Nulla di che, abbiamo parlato dell’accoglienza ricevuta e della scelta che aveva fatto, senza approfondire perché era in vacanza e non era il momento di parlare di calcio”.

Le parole di Cancelo

Prima di Allegri, Joao Cancelo ha risposto alle domande dei giornalisti presenti. “Non mi importa li ruolo, lo sceglierà l'allenatore e io proverò sempre a fare del mio meglio. Allegri mi ha fatto subito sentire a mio agio, anche se dovrò combattere per guadagnarmi un posto. La partita di domani è speciale perché sfiderò il mio passato, ci stiamo preparando bene per un avversario di livello” ha detto l’esterno portoghese. Il giocatore ha commentato l’utilità della International Champions Cup: “Questa competizione mi piace, perché permette di confrontarsi con le migliori squadre del mondo e ciò dà una preparazione importante per la stagione che verrà”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche