28 gennaio 2017

Lega Pro, gir. C: i risultati della 23a giornata

print-icon
auteri_matera_lapresse

Gaetano Auteri, allenatore del matera vittorioso sulla Vibonese (La Presse)

Stop inatteso della Juve Stabia, punti pesanti per il Messina. Bene anche il Cosenza e il Matera che resta così primo. Quattro i pareggi di giornata, nell’ultima sfida il Foggia supera senza troppi problemi la Virtus Francavilla

In attesa dei due posticipi Catania-Reggina e Catanzaro-Lecce, si è giocato il ventitreesimo turno del girone C di Lega Pro. Nelle gare delle 14:30 sono stati ben quattro i pareggi, mentre sono riusciti a trovare tre punti il Cosenza e il Messina rispettivamente contro Melfi e Juve Stabia. Nella gara delle 18:30 il Matera è giusto a vincere non senza faticare contro la Vibonese (1-0 il risultato finale); il posticipo serale invece ha visto il Foggia chiudere i giochi con la Virtus Francavilla già nel primo tempo.

Stop Juve Stabia -
Finisce 2-2 la partita tra Akragas e Fondi, i siciliani riescono a trovare il gol del pareggio al settimo minuto di recupero del secondo tempo grazie ad un grandissimo gesto tecnico del giovane Sicurella. La formazione di casa era riuscita sia a passare in vantaggio al 10’ con la rete di Russo sia a chiudere la prima frazione di gioco avanti. Nel secondo tempo, nel giro di due minuti, Calderini segna una doppietta che ribalta il risultato prima dell'ultimo scatto della formazione siciliana che fissa così il pareggio che permette al Fondi di restare in zona play-off con 31 punti, mentre l’Akragas - con 21 punti - resta in zona play out E si prepara ad affrontare la Virtus Francavilla nel prossimo turno. Altri due gol nel finale decidono la gara tra Melfi e Cosenza: doppietta di Baclet e tre punti per la formazione Calabrese che si porta così a quota 36 punti in classifica; i rossoblù, nella ripresa, si mostrano più convinti alla ricerca della vittoria e con la partecipazione della difesa avversaria riescono a passare in vantaggio e anche a raddoppiare nei minuti di recupero. Resta dunque penultimo a 17 punti il Melfi. Vince anche - forse un po' a sorpresa - il Messina contro la favorita Juve Stabia (che non riesce così a superare almeno momentaneamente Matera e Lecce). Decide una rete di Nardini, la squadra di Lucarelli riesce così a raccogliere tre punti e a contenere una formazione in pressione totale alla ricerca del pareggio. Nonostante tutti i giocatori offensivi in campo i ragazzi di Fontana rallentano la loro corsa e nel prossimo turno affronteranno il Siracusa. Sono ora 24 i punti in classifica dei giallorossi.

Altri tre pareggi - Succede tutto nel primo tempo nella gara tra Monopoli e Siracusa, la partita alla fine termina 1-1. a passare in vantaggio è la squadra di casa, che mette la firma all’11’ con Esposito. Al 38’ Azzi segna gol del pareggio e riesce a mantenere l’equilibrio fino alla fine su un campo che ha visto cadere numerose squadre favorite sulla carta. Qualche fischio dalle tribune per la squadra pugliese che raggiunge così quota 28 punti, a meno uno dall'avversaria di giornata: nel prossimo turno il Monopoli andrà a giocare contro la Reggina, i siciliani saranno invece impegnati contro la Juve Stabia. Succede invece tutto nella ripresa tra Paganese e Andria: di Tartaglia e Reginaldo le reti che fissano il punteggio sull’1-1: un pareggio che rispecchia quanto si è visto in campo, le due formazioni hanno giocato una partita equilibrata E non sono riuscite a superarsi concretizzando le occasioni (poche) create tanto che i due gol sono arrivati entrambi su palla inattiva. 13º posto per la Paganese, settimo per la Fidelis rispettivamente a 24 e 31 punti. Altro pareggio, questa volta senza reti, tra Taranto e Casertana. La formazione pugliese non riesce così ad uscire dalla zona play out rimane a 21 punti (a una settimana dal derby contro l’Andria); la squadra di Prosperi gioca bene nella ripresa ma non riesce a concretizzare le occasioni create, quella di Tedesco contiene e alla fine sorride portandosi a casa il quarto risultato utile consecutivo e salendo così a 30 punti.

Ok Matera e Foggia - Vince e mantiene la vetta della classifica il Matera, che supera la Vibonese 1-0 grazie alla rete di Ingrosso al 47’. Sono ora 49 i punti della formazione lucana che tra una settimana sarà impegnata a Catania contro la formazione di Rigoli. Nessun punto per la Vibonese: non basta una gara ordinata e con i reparti ben compatti per riuscire almeno a strappare un pareggio, i calabresi non riescono a concretizzare le occasioni create e a pareggiare così lo svantaggio. Il gruppo allenato da Campilongo rimane pertanto all’ultimo posto con i suoi 15 punti. Infine, il Foggia riesce a vincere senza troppa fatica contro la Virtus Francavilla. Nel primo tempo i rossoneri dominano e dopo appena tre minuti passano in vantaggio con Mazzeo su rigore dopo il fallo di Idda su Rubin; al 32' ancora Mazzeo raddoppia di testa e al 44' arriva il terzo gol di Loiacono. Gara di fatto chiusa dopo 45 minuti, nella ripresa c'è il tempo per il gol dell'1-3 di Idda al 78'. Prima del fischio finale segna ancora una doppietta Di Piazza. 5-1 il risultato finale che permette ai pugliesi di salire a quota 37 punti. Ferma a 36 la Virtus Francavilla.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky