29 gennaio 2017

Venezia-Parma, 2-2. Inzaghi: "Meritavamo noi"

print-icon
Filippo Inzaghi - Venezia

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia (Getty)

"Non è un derby, ma ci siamo quasi. E se fossi un tifoso comprerei il biglietto e andrei allo stadio". Superpippo era stato chiaro prima della sfida col Parma. 2-2 in rimonta dei suoi ragazzi, così in sala stampa: "Pareggio più che giusto! Anzi, pensavo di vincere. Mercato? Dalla società ho avuto quello che volevo"

Inzaghi era stato chiaro, chiarissimo: "Non è un derby, ma penso che conti come se lo fosse, se non di più, in questo momento, anche se non è la partita che deciderà il campionato, perché dopo ci saranno tantissime altre gare. Forse all’inizio del campionato nessuno avrebbe detto che avremmo potuto disputare una gara del genere, per la vittoria finale, con tre punti di vantaggio sul Parma. Se fossi un tifoso del Venezia, non mancherei." E il suo Venezia ha tenuto botta, non ha perso e mantiene la vetta. 46 punti, tre di vantaggio sul Parma. 2-2 in rimonta, Moreo e Geijo rispondono alle reti di Baraye e Nicciolini. Così Filippo Inzaghi in conferenza stampa: “Per come si era messa la partita credo che il pareggio sia giustissimo e che forse avremmo meritato anche la vittoria. Abbiamo affrontato due avversarie di grandissimo livello come Reggiana e Parma, con loro abbiamo preso quattro punti".

"La società mi ha accontentato sul mercato" - Continua Inzaghi, tra campo e mercato. Tanti nuovi arrivi, ora serve mantenere la continuità per restare lassù, in vetta al girone B di Lega Pro: "Loro hanno un centrocampo fantastico - ammette Inzaghi - potrebbe addirittura competere con squadre di Serie A. Siamo ancora in testa alla classifica e dobbiamo già guardare alla prossima giornata, quando ci sarà Venezia-Ancona e il Parma affronterà il Pordenone in casa. In questo momento ci sono diverse squadre che si giocano il primo posto insieme a noi, dovremo dimostrare sul campo di essere più bravi di tutti. Sono Parma, Pordenone, Padova". Sulla gara: "L'espulsione di Canini ci ha agevolato e del resto ci stavano fermando solo con i falli. Abbiamo reagito dopo un inizio difficile, eravamo troppo contratti. Il Parma è una grandissima squadra". Qualche parola anche sugli arrivi, Inzaghi soddisfatto: "Mercato? La società mi ha già dato quello che avevo chiesto, non c’è bisogno di stravolgere niente. Zampano e Caccavallo sono due ottimi giocatori per la categoria, il nostro gruppo alla lunga può fare la differenza. Dopo il gol di Moreo ho anche pensato di poterla vincere”.

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky