28 maggio 2017

Inzaghi: "Futuro? Felice a Venezia, la sconfitta non macchia l'annata"

print-icon
Filippo Inzaghi - Venezia

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia (Getty)

Queste le parole di Superpippo dopo la sconfitta: "Onore al Foggia di Stroppa, che porta a casa due trofei come noi. Non siamo molto abituati a perdere, ma questo farà crescere ulteriormente la mia squadra"

Niente da fare, niente triplete. Il Venezia si "ferma" a 2 trofei e non porta a casa il terzo, la Supercoppa di Lega Pro contro il Foggia. Perché al Penzo vincono i pugliesi 4-2. "E' una sconfitta che non macchia la nostra stagione" dice Inzaghi in sala stampa, visibilmente amareggiato per non aver vinto il trofeo. Si sa, Pippo ha sempre fame di vittorie. Sempre. Ma ciò che ha fatto il suo Venezia resterà sempre nella memoria di tutti, sia con la promozione in Serie B dopo tanti anni (senza contare il doppio salto di categoria in appena due stagioni), che infine con la Coppa Italia Lega Pro, vinta contro il Matera. Queste le sue perole. 

"Futuro? Qui sono felice, ma..." 

 “E’ stata una partita strana, abbiamo fatto i 20 minuti iniziali migliori della stagione, in quei momenti devi fare gol. Purtroppo non siamo riusciti a segnare, abbiamo avuto l’occasione di colpire con Falzerano, con Moreo e abbiamo subito gol. La squadra è stata brava, ha reagito ed è rimasta in partita fino alla fine. Onore al Foggia, che porta a casa due trofei come noi. Non siamo molto abituati a perdere, ma questo farà crescere ulteriormente la mia squadra. Guarna? Non c’entra niente con questa categoria, lui ha sempre giocato in B, ma dovevamo essere più bravi noi ad essere più cinici davanti. Va bene così, questa sconfitta non macchia una stagione fantastica. Era un orario difficile, anche nel secondo tempo abbiamo faticato tanto, non ci devono essere rimpianti. Giustamente portiamo a casa due trofei a testa. Poi sul futuro, qualche battuta in sala stampa:  Il futuro? L’intervista è finita, dovete essere più rapidi". E quando gli chiedono se il suo sarà un addio: "No no, non è un addio…”. Queste le sue parole rilasciate a "TeleNorba" riguardo il futuro a Venezia: “Ho un contratto e qui sono felice, non vedo al momento alternative, ma dovremo parlare di alcune cose”.

Vicario: "Anno comunque straordinario"

Queste le parole di Guglielmo Vicario dopo la sconfitta, qualcosa da recriminare ma lode all'annata dei suoi: "Peccato perché potevamo vincerla - ammette - se magari fosse girata meglio. Mi dispiace per l’errore sul primo gol, è inutile negarlo, ho sbagliato e purtroppo è andata così. Volevamo vincere anche la Supercoppa, si sono creati legami indissolubili in questo gruppo, ma nonostante questa sconfitta la stagione resta comunque straordinaria". Infine Domizzi, sempre in sala stampa: " Per assurdo il fatto di aver vinto con così tanto anticipo ci ha tolto un po’ di spirito di festeggiamento. Già a fine marzo – inizio aprile avevamo capito che era solo questione di tempo, ma questa pausa sicuramente non ci ha agevolato. Abbiamo voglia di andare un po’ in vacanza". Sul futuro: " Io ho un altro anno di contratto a Venezia - conclude - da qui alla prossima settimana si chiariranno tanti aspetti".

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky