29 giugno 2017

Como, niente soldi dalla Sig.ra Essien: addio Lega Pro, sarà Serie D

print-icon
Akosua Puni Essien

Akosua Puni Essien, moglie dell'ex calciatore del Milan

Scadono i termini per l'affiliazione, la squadra dovrà ripartire dalla Serie D. La moglie di Michael Essien - ex centrocampista del Milan - si era presentata puntando alla Serie B: "Creeremo le condizioni per essere promossi"

"Creeremo le condizioni per salire in Serie B". Akosua Puni - moglie dell'ex calciatore del Milan Michael Essien, 20 presenze nella stagione 2013/14 - parlava così qualche mese fa, subito dopo aver rilevato il Como in Lega Pro. Oggi, però, dopo qualche mese, la situazione è precipitata: la società non potrà iscriversi al prossimo campionato della vecchia Serie C per "la scadenza dei termini previsti dalle norme per inoltrare la richiesta di affiliazione". Tradotto: non sono arrivati i soldi necessari dalla Signora Essien, che appena qualche tempo fa comprò il Como per 237mila euro. Risultato? Favola finita male: ora il club dovrà ripartire dalla Serie D. 

Storia non a lieto fine

E pensare che a marzo, quando lady Essien comprò la società, c'era tanto entusiasmo. Tifosi impazziti per la prima allo stadio della nuova presidentessa, che tra l'altro aveva parlato così: "Saremo presto in città per presentarci. Siamo onorati di essere qui e di entrare in un club con oltre 100 anni di storia. Grazie al curatore Di Michele per il grande lavoro fatto. Gli impegni sono quelli di far crescere prima squadra e settore giovanile. Creeremo le condizioni per portare il Como in serie B al più presto e valorizzare i nostri talenti". Favola amara però, perché adesso - con tutta probabilità - il Como dovrà ripartire dalla Serie D. Addio Lega Pro.

I PIU' VISTI DI OGGI