Caricamento in corso...
06 settembre 2017

Serie C - Siena, c'è l'Arzachena: Cruciani in gruppo, Campagnacci no

print-icon
Michele Mignani - Siena

Michele Mignani, allenatore del Siena (Sito ufficiale)

I bianconeri corrono verso il prossimo impegno di campionato contro i sardi: Campagnacci ha svolto un lavoro differenziato, mentre il centrocampista cresciuto nella Lazio è rientrato in gruppo coi compagni e ci sarà

La Robur Siena è chiamata alla stagione della svolta, a quel famoso giro di boa che prima o poi chiama le grandi piazze col tempo decadute. Reduce dal 12esimo posto dello scorso anno - e dagli avvicendamenti in panchina - i bianconeri cercano riscatto. Panchina a Mignani, bandiera del club con più di 200 presenze all'Artemio Franchi. E dopo aver guidato l'Olbia dalla D alla Serie C, l'ex centrale ha iniziato subito bene in una piazza familiare: 4 punti in due partite, l'ultimo col Pisa in casa: "Nonostante tutto è stata una bella gara" ha detto lui, consapevole della forza dei suoi ragazzi. Ora, domenica prossima, la trasferta ad Arzachena, reduce dalla sconfitta contro la Viterbese (1-3 fuori casa). Ambizione, testa alta, sguardo al prossimo obiettivo. Con Mignani pronto a recuperare chi aveva qualche acciacco: Michel Cruciani - centrocampista classe '86 cresciuto nelle giovanili della Lazio - è rientrato regolarmente in gruppo e ha svolto l'allenamento coi compagni, come riportato dal sito ufficiale della società. Campagnacci, invece, ha lavorato a parte. Il Siena corre veloce, testa all'Arzachena.

Guberti: "Non sono qui per vivacchiare"

Stefano Guberti è sicuramente un grande colpo per la Serie C. E sicuramente per il Siena di Mignani, che tra l'altro ne ha parlato pure bene: "Ha avuto un bell'impatto, è un ragazzo in gamba. Intelligente. E' in discrete condizioni e si è messo a disposizione". Dopo la brutta vicenda legata al calcioscommesse, Guberti non ha visto il campo per tre anni a causa della squalifica. L'anno scorso, però, il Perugia di Bucchi gli ha dato una chance e lui l'ha sfruttata al meglio. Ora l'arrivo a Siena con grandi ambizioni: " "Ho questa società perché sono stati molto disponibili ad aspettare, la trattativa è andata avanti per molto tempo perché c’erano anche altre situazioni. Il Siena è una delle squadre che deve stare in altre categorie, spero di poter dare una mano in questo senso". Continua Guberti: "Sono qui con la massima umiltà e con la massima predisposizione a dare una mano per quello che posso. Una cosa deve essere chiara: non sono qui per vivacchiare, voglio ottenere il massimo da questa opportunità. Mi fa molto piacere che ci sia entusiasmo per il mio arrivo, adesso sarà il campo a dare le verifiche".

I PIU' VISTI DI OGGI