14 settembre 2017

Reggina, distrazione di primo grado per Bianchimano: il report medico

print-icon
L'allenatore della Reggina Maurizi durante il match di Pagani, foto Lapresse

L'allenatore della Reggina Maurizi durante il match di Pagani, foto Lapresse

Andrea Bianchimano non ha ancora recuperato dall'infortunio occorsogli prima della trasferta di Pagani. Secondo il report medico pubblicato dal club amaranto, l'attaccante ha riportato una distrazione di primo grado

Restano da definire i tempi di recupero di Andrea Bianchimano, infortunatosi alla vigilia della trasferta di Pagani. Il giocatore della Reggina resta in infermeria, l’ultimo report medico sulle sue condizioni infatti non svela la data esatta del ritorno in campo dell’ex attaccante delle giovanili del Milan. L’obiettivo della società amaranto è quello di averlo a disposizione per la trasferta di Fondi, in programma sabato 23 settembre. Secondo l’ultima nota stampa pubblicata dal club dello Stretto, Bianchimano ha riportato una distrazione di primo grado, dunque non una lesione come si temeva inizialmente. Il giocatore dunque salterà certamente il match contro il Matera, per poi provare a tornare a lavorare con il gruppo all’inizio della prossima settimana. "In seguito agli esami strumentali effettuati – si legge sul sito della società amaranto – la Reggina 1914 comunica che il calciatore Andrea Bianchimano ha riportato una distrazione di I° grado. L’attaccante amaranto già nei giorni scorsi è stato affidato alle cure dello staff medico-sanitario. I tempi di recupero saranno valutati con l’evolversi della situazione".

Allenamenti a porte chiuse

Dopo la positiva trasferta di Rende, dove la Reggina ha strappato il pass per il prossimo turno di Coppa Italia di Serie C, gli amaranto sono tornati al lavoro per preparare la difficile partita con il Matera. Per tenere alta la concentrazione dei suoi giocatori, Agenore Maurizi ha deciso di svolgere gli allenamenti di oggi e di domani a porte chiuse, lontano da occhi indiscreti. L’obiettivo dell’allenatore amaranto è quello di tenere tutti i suoi giocatori sulla corda, provando a dare continuità ai risultati raccolti finora. Questa la nota con cui la Reggina ha comunicato la chiusura dei cancelli del S. Agata per questi due giorni: "In vista della gara interna contro il Matera, la Reggina 1914 comunica che gli allenamenti del 14 e 15 settembre saranno disputati a porte chiuse".

I PIU' VISTI DI OGGI