29 settembre 2017

Reggina, Maurizi: "Non sottovaluteremo la Virtus Francavilla"

print-icon
Il presidente della Reggina Praticò e l'allenatore Maurizi, foto Instagram Reggina

Il presidente della Reggina Praticò e l'allenatore Maurizi, foto Instagram Reggina

Intervenuto in conferenza stampa, Agenore Maurizi ha presentato il match tra Reggina e Virtus Francavilla: "La squadra si allena sempre nella maniera che voglio io, il fatto che ci possa essere una sottovalutazione dell'avversario dipende solo e soltanto da un mio timore"

Si torna in campo, la Reggina affronta sul neutro di Brindisi una pericolosa Virtus Francavilla. Agenore Maurizi non si fida della squadra allenata da D’Agostino e, in conferenza stampa, chiede applicazione e tanta concentrazione ai suoi giocatori: "La Virtus ha una buona rosa, poi dipende sempre dai risultati sul campo. Noi dobbiamo tenere a mente solo noi, ma sarebbe da presuntuosi pensare solo a noi. Serve sempre la mentalità e la cattiveria giusta. La squadra si allena sempre nella maniera che voglio io, il fatto che ci possa essere una sottovalutazione dell'avversario dipende solo e soltanto da un mio timore, ma non da fatto e situazioni concrete. Poi é chiaro che ogni gara ha una sua storia, ci sono tanti momenti e tante situazioni. Maggiore entusiasmo? É una cosa che mi responsabilizza, ma non mi voglio esaltare oltremodo. Mi piace il rapporto con la cittá, l'allenatore incide per il 20%, il resto incidono le altre componenti".

Dubbi di formazione

Sono tanti i nodi da sciogliere per Maurizi: "Per mia natura ci sono sempre, tra l'altro sabato scorso chi è entrato ha fatto molto bene, quindi mi tengo delle riserve in tal senso. Poi abbiamo una rosa molto ampia e ho facoltá di scelta. Perché cambiare uomini? Dipende da quanto visto in settimana,  da situazioni tattiche o magari non abbiamo fatto benissimo in certe situazioni, come a Fondi. Il derby adesso non conta, penso solo alla partita di domani, dopo Francavilla penseremo al derby. Giocheremo contro una squadra che ci toglie la profondità, probabilmente dovremo fare delle scelte diverse. Garufi o Marino? Decido in base alla dislocazione degli avversari, in base anche le caratteristiche dei ragazzi, comunque hanno entrambi buone caratteristiche. Per quanto riguarda Tulissi e Bianchimano, ovviamente non recuperano per domani, speriamo per le prossime gare. Tante ripartenze subite? Si, è chiaro che serve molta attenzione in queste situazioni, dobbiamo fare molto bene in fatto di atteggiamento, ferocia, intensitá".

I PIU' VISTI DI OGGI