27 ottobre 2017

Reggina, Basile: "Catania? Mi aspetto un match durissimo"

print-icon
Il coordinatore dell'area tecnica della Reggina Basile, foto sito Reggina

Il coordinatore dell'area tecnica della Reggina Basile, foto sito Reggina

Il coordinatore dell’area tecnica amaranto ha parlato della difficile partita che attende la Reggina, impegnata nel prossimo turno contro il Catania: "Mi aspetto un incontro molto duro per noi"

Si avvicina la sfida con il Catania per la Reggina, un match delicato e complicato a cui gli amaranto si stanno preparando senza lasciare nulla al caso. Sul duello con gli etnei è intervenuto il coordinatore dell’area tecnica Basile, che ha sottolineato come la squadra di Lucarelli sia assolutamente da temere: "Mi aspetto un incontro molto duro per noi. Il Catania ha una rosa fortissima e una società con un progetto importante. Lo Monaco ha costruito una squadra che, ne sono convinto, si giocherà il campionato sino alla fine con il Lecce. Noi andiamo avanti con il nostro percorso fatto di piccoli passi per raggiungere prima possibile il nostro obiettivo, che è quello della salvezza. Veniamo da una buona prestazione in casa della vice capolista, ma ormai conta poco. Ogni partita ha una storia a sé e sono certo che incontreremo un Catania col dente avvelenato per l’ultima sconfitta patita al Massimino. Cercheremo di vendere cara la pelle, pur sapendo che giocheremo contro una corazzata".

Praticò difende… Praticò

Tralasciano per un momento il match tra Reggina e Catania, il consigliere amaranto Giuseppe Praticò è intervenuto per difendere il presidente su alcune frasi relative alla storia della Reggina. "Il presidente Praticò non potrà mai rinnegare la storia amaranto, anche perché ne ha fatto parte in maniera attiva. Sono scolpito nella memoria tante iniziative, come la nave di Sassari o i treni di Perugia. Ogni tifoso ha vissuto la propria storia con la Reggina e chi conosce il presidente Praticò, che quando la Reggina ha chiamato, lui ha risposto sempre presente, sempre senza nessuno scopo dietro. Ci sta che qualcuno possa dare le proprie interpretazioni, ma non vale la pena fare polemiche. La nostra gestione ha previsto che ogni anno venga celebrato l'anniversario della nascita del club. Lo scorso anno abbiamo regalato un portachiave celebrativo. La storia è importante, ma lo è altrettanto il presente e soprattutto il futuro. La società, con l'aiuto di tutti, stampa, tifosi e sponsor, vuol continuare a scrivere pagine importanti, per dare lustro ai 103 anni di storia, che non sempre sono stati rose e fuori. L'importante è andare avanti con testa alta e dignità".

I PIU' VISTI DI OGGI