07 novembre 2017

Serie C, girone C: risultati e classifica dell’infrasettimanale. Catania e Trapani ok

print-icon
reggina_siracusa

Al Granillo è andata in scena la gara tra Reggina e Siracusa

Oltre alle due siciliane di Calori e Lucarelli, successi anche per Cosenza, Bisceglie e Catanzaro. Pareggiano Sicula Leonzio e Andria, nelle gare delle 18:30 ok Lecce e Siracusa, Juve Stabia fermata sull'1-1 dalla Virtus Francavilla

In Serie C si è giocato il 13º turno, con 18 squadre impegnate per quello che riguarda il girone C. Tre sono state le partite con fischio d'inizio alle 14:30, la vittoria di giornata più larga ha visto il Trapani sconfiggere 4-0 il Rende in casa. Un dominio totale quello dei granata che sono riusciti a passare in vantaggio dopo appena 4’ grazie ad Evacuo. Il raddoppio è poi arrivato con Murato a legittimare il totale controllo della gara. Dopo aver sfiorato il terzo gol già nel primo tempo, il tris arriva al 54’ grazie a Silvestri mentre la rete finale porta la firma di Fazio: alla squadra di Calori il netto successo e tre punti in classifica che spingono i siciliani a quota 24. Resta fermo a 17 il Rende che nel prossimo turno affronterà il Monopoli.

Altra vittoria netta quella del Catania contro la Paganese, 5-2 risultato finale e squadra di casa che continua ad avere grossi problemi nelle partite giocate in casa. Un solo gol nei primi 45 minuti segnato da Regolanti, una rete che illude la formazione di casa che subisce subito il pareggio in apertura di ripresa: Di Grazia fa 1-1 prima che Ripa al 62’ porti avanti i rossazzurri. Il terzo gol è di Lodi, negli ultimi 10 minuti arrivano poi le reti di Scarpa, con la Paganese che torna in partita, Aya e ancora Lodi. Sono 25 ora i punti totali del Catania mentre restano 10 quelli della Paganese, in piena zona playout. Ha vinto anche il Cosenza in casa dell'Akragas con il risultato di 2-0. La quarta sconfitta di fila dei siciliani porta le firme di Statella e Bruccini; entrambi i gol sono stati segnati nel primo tempo, 45 minuti che hanno visto il dominio quasi totale del Cosenza e un risultato quindi giusto. Nella ripresa poco da fare per la squadra di casa che ci mette voglia e rabbia ma non riesce a trovare nemmeno la rete che possa riaprire la gara. Il Cosenza raggiunge quota 12 punti in classifica superando proprio l'Akragas, nel prossimo turno le due squadre affronteranno rispettivamente Juve Stabia e Francavilla.

L'ultima gara con fischio d'inizio alle 14:30 ha registrato invece il pareggio tra Sicula Leonzio e Andria: l’1-1 finale è il risultato di una partita che ha visto la Fidelis passare in vantaggio con Lattanzio in chiusura di primo tempo e la squadra di casa pareggiare con Arcidiacono all’81'. Un punto per parte anche se la Fidelis continua a rimandare l'appuntamento con la vittoria e rimane così nelle zone basse a quota 9. A 13 invece l'avversaria di giornata. Due sono state invece le partite giocate alle 16:30, vittorie interne per Bisceglie e Catanzaro. Quest'ultima è riuscita a regalare la prima vittoria all'allenatore Davide Dionigi con una rete segnata al 5’ da Letizia. Il primo tempo ha visto la formazione pugliese tentare di reagire senza successo, nella ripresa del Monopoli si è visto anche annullare un gol che lo ha così lasciato fermo a quota 22 punti; 15 quelli del Catanzaro. Una rete di Jovanovic a tempo scaduto ha regalato invece la vittoria al Bisceglie contro il Matera. La formazione di Zavetteri aveva aperto la partita nel secondo tempo, quando al 58’ Azzi su rigore aveva portato avanti i nerazzurri. Al 73’ era però arrivato il pareggio di Casoli prima che la gara si chiudesse proprio al 94’ con una spizzata vincente in area per l'attaccante che era subentrato dopo un'ora di gioco. Sale a 15 punti Bisceglie in attesa di incontrare l'Andria nel prossimo turno, resta 17 il Matera.

A completare la giornata le tre gare giocate alle 18:30 che hanno visto impegnata la Juve Stabia in casa della Virtus Francavilla. La squadra allenata dalla coppia Caserta-Ferrara non è andata oltre l’1-1 e dopo essere in passata in vantaggio con Simeri nel recupero del primo tempo ha anche segnato l’autogol del pareggio con Bachini. Sono dunque ora 17 punti della squadra campana che non riesce così a superare in classifica l'avversario di giornata - salito così a quota 19. Bella vittoria esterna per il Siracusa che al Granillo sconfigge la Reggina 2-0 grazie a Bernardo e De Vito. Si decide tutto nel primo tempo e la squadra siciliana porta a casa tre punti che le permettono di salire a quota 23, momentaneamente al quarto posto a -7 dal Lecce capolista. Proprio il Lecce ha chiuso la serie di partite giocate in questo turno infrasettimanale con una vittoria in extremis contro la Casertana. Il testa-coda tra la prima e l'ultima della classe ha visto il gol di Di Piazza al 53', il pareggio quasi in extremis di Galli e il nuovo vantaggio di Riccardi. Non è bastata la rete all’81' alla formazione campana per riuscire ad abbandonare l’ultimo posto in classifica, i punti in classifica restano 9. Sono invece 30 quelli dei giallorossi che nel prossimo turno affronteranno il Siracusa.

I PIU' VISTI DI OGGI