08 novembre 2017

Serie C, girone A: risultati e classifica dell’infrasettimanale. Livorno sempre più in fuga

print-icon
livorno_curva

La curva del Livorno durante la gara contro la Viterbese (foto sito ufficiale Livorno Calcio)

Torna alla vittoria il Cuneo, 3-0 anche per il Livorno sempre più primo a 32 punti. Ok anche la Pro Piacenza, spettacolo e gol tra Giana e Piacenza. Nelle gare della sera vince il Siena, doppio pareggio per 0-0 in Gavorrano-Arezzo e Lucchese-Prato

Sette partite in programma quest'oggi nel girone A di Serie C, in attesa delle due partite che completeranno la 13ª giornata ad aprire il programma è stata la netta vittoria del Cuneo in casa del Pontedera. 3-0 netto e importante vittoria che interrompe così la striscia negativa dei piemontesi. La squadra di casa si rende protagonista di una buona partenza durante il primo tempo ma al 23’ subisce il gol di Gerbaudo in contropiede. Dopo aver fallito la rete del pareggio, il raddoppio arriva al 69’ con Zamparo prima del definitivo tris di Dell'Agnello all’82'. Risultato un po' sorprendente che per quanto si è visto sembrerebbe anche troppo pesante per la squadra di Ivan Maraia - ferma a quota 12 punti. Con il successo odierno il Cuneo raggiunge l'avversario di giornata proprio a 12 dopo tre sconfitte consecutive. Stesso risultato anche per la capolista Livorno ai danni della Viterbese; un 3-0 che non ammette discussioni e lancia sempre più in fuga gli amaranto. Di Doumbia, Luci e Morelli i gol, dopo il meritato vantaggio al 41’, la partita viene chiusa nella ripresa e certifica ancora una volta l'imbattibilità dei toscani in casa dopo sette gare giocate al Picchi. 32 punti in classifica ora per la squadra di Sottil, mentre restano 20 quelli dei gialloblù che nel prossimo turno affronteranno in casa la Pistoiese. Il Livorno sarà invece atteso dal Monza.

Vince anche la Pro Piacenza in casa contro il Modena, 1-0 il risultato finale grazie al gol all’11' di Barba; dopo un primo tempo con la squadra di Pea capace di tenere meglio il campo, la ripresa non regala grandi emozioni, con i lombardi che non riescono a reagire e rimangono così fermi a quota 19. Salgono a 10 i rossoneri. Partita decisamente più spettacolare quella terminata 4-3 per la Giana in casa contro il Piacenza. Dopo una gara di grande sofferenza, in cui le due squadre si sono rese protagoniste di un botta e risposta sin dai primissimi minuti, la squadra di Albè è riuscita a conquistare i tre punti salendo a quota 13. Il vantaggio iniziale per il Piacenza era stato segnato da Pergreffi, subito la risposta di Chiarello e il nuovo vantaggio biancorosso con Segre. Rimonta Giana con Bruno e Chiarello, infine la rete di Pedrazzoli del momentaneo pareggio e ancora Bruno decisivo all’89'. Una sconfitta che brucia per la squadra di Franzini che rimane così ferma a quota 17 punti. Due le gare giocate alle 20:30 con l'Arezzo protagonista in casa del Gavorrano: la gara è terminata 0-0, dopo un primo tempo con poche azioni offensive e poche conclusioni verso la porta, la ripresa ha visto la squadra di Favarin restare in 10 per l'espulsione di Salvadori. Due le reti annullate nel corso dei 90 minuti, una per parte, e un punto conquistato a testa che manda gli amaranto a quota 15 punti e il Gavorrano a quota 6.

Stesso risultato anche nel derby toscano tra Lucchese e Prato: le due squadre sono state protagoniste di un primo tempo equilibrato e con poche emozioni; un risultato legittimato anche da quanto visto nella ripresa con un finale piuttosto nervoso e alcune ammonizioni da entrambe le parti. Sale così a 17 la Lucchese che aggancia il Piacenza al nono posto, la squadra allenata da Catalano invece si porta a quota 7 in attesa di affrontare l'Arzachena. Vince invece la Robur Siena in casa della Pistoiese: 2-1 il risultato finale con i bianconeri che conquistano il doppio vantaggio a cavallo dell'intervallo con Campagnacci e Guberti, la rete di Ferrari al 55’ non evita comunque la sconfitta alla formazione di casa allenata da Indiani. Resta così a 16 la Pistoiese mentre sale a 27 - mantenendo il secondo posto - la squadra di Mignani. A chiudere la 13ª giornata le partite in programma domani tra Alessandria e Olbia (alle 14:30) con i piemontesi in crisi nera fermi a 9 punti dopo 11 partite e reduci da quattro giornate senza vittoria; davanti i grigiorossi si troveranno la formazione sarda, terza in classifica con 23 punti ma con un rendimento un po’ altalenante. Infine, alle 20:30, derby toscano tra Carrarese - a 19 punti dopo 11 giornate con sei vittorie, un pareggio e quattro sconfitte - e il Pisa quarto in classifica a quota 21 ma senza vittoria da due turni.

I PIU' VISTI DI OGGI