user
10 gennaio 2018

Il Lecce rinuncia a Strambelli? Colpa dei trenini baresi al Via del Mare

print-icon
str

Il Lecce pensa al barese Nicola Strambelli, in forza al Matera. I tifosi però non sarebbero necessariamente d'accordo con l'acquisto: Strambelli contro il Lecce ha esultato due volte con il trenino di biancorossa memoria

Sono molti i baresi nella storia del Lecce. Anche il Bari ha avuto i suoi leccesi. La società salentina però stavolta potrebbe resistere alla tentazione. Non è una notizia che i giallorossi siano alla caccia di un fantasista e uno dei nomi è lui: Nicola Strambelli, classe 1988 del Matera, nato a Bari. Il direttore sportivo del Lecce, Mauro Meluso, ci pensa. I tifosi si spaccano: chi lo vuole e chi invece preferirebbe evitare. Non si tratta solo del luogo di nascita scritto sui documenti, ma anche un fatto di esultanze. Strambelli ha segnato due volte al Via del Mare, festeggiando con il trenino di barese memoria. Nel 2015-2016, in Lecce-Andria 1-3, dopo un rigore segnato con cucchiaio. La scorsa stagione in Lecce-Matera del 3 dicembre dopo un gol sensazionale, proprio sotto la Curva Sud.

Il ricordo va al 16 ottobre 1994, giorno in cui il Bari fece partire il suo primo trenino, un modo di festeggiare diventato tradizione. A San Siro contro l'Inter segna Guerrero, il colombiano si avvicina alla bandierina e aspetta che i compagni si aggiungano. Quello stesso giorno, altro capotreno: Tovalieri. Nelle stagioni successive ecco Barreto e Francesco Caputo. Ora Strambelli, il trenino che ferma al Via del Mare (e domenica si gioca Lecce-Matera di Coppa Italia). La trattativa resta ferma fino al weekend, ma la strada resterà in salita anche dopo il match di coppa. 

Serie A, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi