Betis, clamoroso scherzo telefonico di Barragàn e Tello a Bartra

Liga

L'ex difensore del Barcellona vittima di uno scherzo telefonico organizzato da uno sponsor: doveva riconoscere i compagni di squadra Barragàn e Tello dalle voci camuffate dall'elio. A vincere è stato proprio Bartra

Quinto posto, subito dietro le big del campionato. E' uno straordinario momento per il Betis di Siviglia. Se la corsa Champions, in Spagna, è già chiusa con la qualificazione di Barcellona, Atletico Madrid, Valencia e Real Madrid, ben più avvincente è quella per l'Europa League. Con al quinto posto proprio i biancoverdi di Siviglia, con due punti di vantaggio sul Villarreal e tre sui cugini del Siviglia allenati da Montella. Una grande stagione per il Real Betis, con l'ovvia conseguenza del clima sereno che si vive all'interno dello spogliatoio. Manifestato quotidianamente, con sorrisi, scherzi e situazioni particolari. Il più burlone di tutti? Il capitano Joaquin. L'ex Fiorentina è sempre tra i protagonisti di scherzi e barzellette, battute che portano il buon umore all'interno dello spogliatoio.

Lo scherzo telefonico a Bartra

Situazione che diventa ancor più particolare se, oltre ai calciatori e all'ambiente, anche gli sponsor contribuiscono a portare il buon umore. Già, perchè tre giocatori del Betis sono stati coinvolti in un test che comprendeva uno scherzo telefonico. Da una parte il difensore Marc Bartra, dall'altra gli esterni Antonio Barragàn e Cristian Tello, un altro ex Fiorentina. Questi ultimi parlavano al telefono dopo aver mascherano la loro voce aspirando dell'elio da alcuni palloncini. Dall'altro lato, invece, l'ex difensore del Barcellona era chiamato a riconoscere i due compagni di squadre che erano dall'altra parte della cornetta. A vincere è stato proprio Marc Bartra, che in tempo record ha riconosciuto sia Barragàn che Tello nonostante la voce camuffata. Una risata in più, in una stagione ricca di sorrisi per il Real Betis.

I più letti