Leo Messi campione di solidarietà: il gesto del campione del Barcellona è speciale

Liga

Già ambasciatore UNICEF e coinvolto in tante iniziative di beneficienza, il campione del Barcellona ha commosso nuovamente attraverso la sua Fondazione. Come riporta il Mundo Deportivo, la donazione di 200mila euro all'ospedale Sant Joan de Déu ha contribuito alla scoperta di un farmaco per combattere il rabdomiosarcoma, malattia che colpisce bambini e adolescenti

IL MALEDETTO GRAMENET: SQUADRA DA INCUBO PER LEO

È DI MESSI IL GOL PIÙ BELLO DELLA STORIA DEL BARÇA

Gli applausi li guadagna di diritto sul campo, d’altronde i suoi numeri parlano chiaro: cinque volte Pallone d’Oro, leader dell’Argentina e naturalmente del Barcellona con oltre 600 gol segnati tra trofei e record a non finire, Lionel Messi figura nell’olimpo dei più forti calciatori di sempre. Infinito l’antagonismo con Cristiano Ronaldo, storico rivale sulla strada di un duello davvero difficile da assegnare, tuttavia si parla della Pulga per meriti sportivi e non solo. Già ambasciatore UNICEF e coinvolto in tante iniziative di beneficienza in parallelo alle imprese sul campo, il 31enne fuoriclasse dell’Albiceleste resta un autentico campione di solidarietà. L’ultimo e splendido gesto è stato dedicato alla lotta per migliorare la qualità della vita dei bambini affetti da malattie, missione che porta avanti insieme alla sua Fondazione: la donazione di 200mila euro, destinata all’ospedale Sant Joan de Déu, vuole combattere il rabdomiosarcoma ovvero un tumore che colpisce i bambini e gli adolescenti con alti tassi di mortalità.

La collaborazione tra la Fondazione Messi e la struttura specializzata nelle malattie infantili è nata nel 2016 e, come riporta il Mundo Deportivo, sta ottenendo risultati promettenti: se attualmente non è stato possibile trovare un trattamento efficace, dall’anno scorso sono emersi progressi incoraggianti con un particolare tipo di farmaco. Adesso è infatti possibile rilevare come alcuni gruppi di cellule del rabdomiosarcoma riducano la capacità di crescita: il prossimo passo della ricerca servirà a determinare come i pazienti reagiscano al farmaco garantendo un nuovo e positivo trattamento nella cura. Sicuramente si è trattato di un importante passo in avanti, sostegno morale per i ricercatori e naturalmente per coloro che soffrono di questa malattia. L’ospedale pedriatico Sant Joan de Déu, sponsorizzato da Leo, diventerà inoltre il più grande in Europa nella lotta contro il rabdomiosarcoma grazie al prezioso supporto di Messi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche