Xavi, nuova vita da allenatore: "Il mio obiettivo è la panchina del Barcellona"

Liga

L'ex centrocampista blaugrana, che lo scorso maggio ha annunciato il suo addio al calcio giocato, si prepara alla sua prima esperienza in panchina in Qatar alla guida dell'Al-Sadd. Il sogno, tuttavia, è un altro: "Tornare al Barcellona da allenatore"

AL SADD, XAVI E' IL NUOVO ALLENATORE

ADANI: "XAVI ALLENERA' IL BARCELLONA"

Lo scorso 2 maggio Xavi Hernandez ha dato l'addio al calcio giocato. 39 anni sulla carta d'identità, oltre 1100 partite sulle gambe fra club e Nazionale. Una vita prima che una carriera trascorsa con la maglia del Barcellona, di cui è stato bandiera e capitano. Poi l'esperienza in Qatar con l'Al-Sadd, che ha vinto l'ultimo campionato e che si prepara a partecipare alla prossima Champions d'Asia, la quale inizierà dopo l'estate. Xavi, che nel frattempo ha studiato per diventare allenatore presso la Aspire Academy, non sarà al centro del campo ma sulla panchina. Niente scarpini e calzettoni, ma giacca e cravatta. Un sogno guardando al futuro: "Tornare al Barcellona come allenatore. Questo è il mio obiettivo, ma non deve diventare un'ossessione". Lo ha detto proprio all'ex centrocampista ospite al programma "Al Cotxe" di TV3. 

La sua storia con il Barcellona

Dopo aver giocato due stagioni con la formazione B del Barcellona, Xavi esordisce in prima squadra il 18 agosto 1998, nell'andata di Supercoppa spagnola contro il Maiorca, e, nella stessa partita, segna anche il suo primo gol con i catalani. Da lì 17 anni sempre con la stessa maglia, fino all'addio nel 2015. 769 presenze totali, 85 gol e 184 assist il bottino raccolto. Tanti i trofei vinti, dalle otto Liga alle sei Supercoppa di Spagna e alle tre Coppe di Spagna. Dalle quattro Champions alle tre Supercoppa Uefa. Altrettanti anche i Mondiali per Club. Insomma, anni indimenticabili. Per lui e per i tifosi, che sperano un giorno di poterlo rivedere al Camp Nou, anche se in vesti diverse. 

I più letti