Coronavirus, il Valencia dona 50 mila mascherine

Liga
©Getty

Il patron Peter Lim, già protagonista di belle iniziative a Manchester, ha donato 50mila maschere e 300 termometri al personale sanitario, che combatte in prima linea contro l'emergenza Coronavirus

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Anche la Comunità Valenciana è stata colpita gravemente dal Coronavirus: Oltre 2000 casi positivi, 143 decessi: "Atalanta-Valencia è stata una bomba biologica", così si è espresso il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Fatto sta che nello spogliatoio degli spagnoli si è registrato un 35% di casi positivi, come comunicato dalla stessa società. Anche per questo è scesa in campo per affrontare la pandemia. Lo ha fatto nella persona di Peter Lim, il proprietario che ha deciso di donare 50.000 mascherine ospedaliere FFP2 e 300 termometri alle autorità sanitarie della regione. Ximo Puig, presidente della Generalitat Valenciana, ha accolto con favore questa grande dimostrazione di solidarietà. Si tratta, infatti, di materiali difficili da ottenere al momento a causa della diffusione globale del virus. Ma, allo stesso tempo, sono molto importanti e necessari per la protezione degli operatori sanitari nella loro complicata missione di cura dei pazienti. 

L'iniziativa a Manchester

Peter Lim, imprenditore singaporiano dal patrimonio netto di oltre 1,5 miliardi di euro, si era già reso protagonista di una buona azione qualche giorno fa. Non in Spagna, ma in Inghilterra, dove è co-proprietario di due hotel a Manchester da quando - nel 2015 - la sua società immobiliare ha acquistato il 75% delle azioni delle attività guidate da Gary Neville, Ryan Giggs, Paul Scholes, Nicky Butt e Phil Neville. Bene, Lim ha momentaneamente trasformato i due alberghi in strutture disponibili gratuitamente per il personale sanitario britannico.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche