Coppa di Francia, Nizza-Nantes 0-1: canarini in festa dopo ventun anni di digiuno

COPPA DI FRANCIA
©Getty
Nantes_Getty

Un gol di Blas su rigore regala al Nantes la quarta Coppa di Francia della sua storia. I canarini tornano ad alzare un trofeo dopo ventun anni, al termine di una partita dominata per gioco e intensità, contro un Nizza che pur partendo da favorito non è mai riuscito a entrare in partita

NIZZA-NANTES 0-1

47' Blas

 

Nizza (4-4-2): Bulka; Lotomba, Todibo, Dante, Bard (86' Guessand); Boudaoui (57' Kluivert), Rosario (63' Lemina), Thuram, Gouiri; Delort, Dolberg (63' Brahimi). All.: Galtier. 

Nantes (3-4-1-2): Lafont; Pallois, Girotto, Castelletto; Merlin, Moutoussamy, Chirivella (72' Cyprien), Coco (83' Fabio); Blas; Moses Simon (73' Bukari), Kolo Muani. All.: Kombouaré. 

Il Nantes trionfa dopo più di vent'anni di digiuno

leggi anche

Assist+rete, le "coppie gol" migliori in Europa

Era favorito il Nizza di Galtier, ma alla fine ha vinto il Nantes di Kombouaré. E meritatamente: i 'canarini' (come vengono chiamati per il giallo come colore sociale) hanno avuto più fame nel cercare la vittoria e lo hanno dimostrato in tutti i novanta minuti del match, in cui hanno creato più occasioni da gol e ne hanno concesse poche al Nizza che, sebbene fosse la squadra favorita, non è mai entrato in partita. La squadra più forte, sabato sera allo Stade de France di Saint-Denis (dove tra meno di due settimane andrà in scena la finale di Champions League), è stata il Nantes: la partita è stata decisa dal calcio di rigore di Blas a inizio ripresa. Il Nantes torna quindi a far festa: questa Coppa di Francia è la quarta della sua storia. L'ultima risale alla stagione 1999/2000, quando in finale vinse contro i dilettanti del Calais. E pensare che solo un anno fa, il Nantes sfiorava la retrocessione in Ligue 2 (salvandosi solo vincendo il playout contro il Tolosa). Quest'anno i canarini sono sereni al nono posto in campionato e ora pensano già alla prossima stagione, in cui, grazie alla vittoria della Coppa, viaggeranno anche in Europa, diciotto anni dopo l'ultima volta.