user
06 ottobre 2017

Italia non ancora al playoff: certi dello spareggio Mondiale 2018 già oggi se...

print-icon

Il pareggio di Torino contro la Macedonia preoccupa. Gli azzurri potrebbero però agguantare già oggi la possibilità di disputare il playoff per qualificarsi al Mondiale russo. Ecco in quali casi...

Era il nostro incubo fin dal sorteggio del girone G di qualificazione a Russia 2018. La presenza della Spagna in un gruppo molto competitivo implica un timore di fondo: il playoff europeo tra le migliori seconde. Occorreva battere la Macedonia a Torino, sfida non certo difficile per una Nazionale come quella azzurra: il pareggio per 1-1 non ci dà ancora la certezza di essere tra le otto migliori seconde che giocheranno sfide di andata e ritorno dal 9 all’11 novembre e dal 12 al 14. Per determinare prima le otto migliori seconde, poi la graduatoria delle 4 teste di serie, sono presi in considerazione i risultati ottenuti contro la prima, la terza, la quarta e la quinta del girone di appartenenza: in pratica, ai punti già ottenuti in classifica vanno sottratti quelli fatti contro la sesta.

In questo momento la nona tra le seconde, quindi eliminata, sarebbe la Bosnia (impegnata sabato contro il Belgio) che è a 8 punti seguendo la regola dell’eliminazione dei punti ottenuti con l’ultima del girone. La penultima è la Svezia (che sfiderà invece il Lussemburgo): ne ha 10. Entrambe hanno ancora due partite da giocare per migliorare il proprio rendimento. Partendo dal presupposto che per essere certissimi della qualificazione ai playoff, basterà battere o ottenere almeno un punto con l’Albania lunedì, dobbiamo dire un’altra cosa. Uno dei due risultati di sabato: un pareggio/sconfitta della Bosnia contro il Belgio (anche se dovesse subentrare al secondo posto del girone la Grecia con due vittorie consecutive sarebbe dietro degli azzurri), o una sconfitta della Svezia in casa contro il Lussemburgo potrebbe già darci la certezza di essere già a giocarci un posto per la Russia nel prossimo mese di novembre insieme al Portogallo. La squadra di Cristiano Ronaldo lotta ancora per il primo posto del proprio girone con la Svizzera. Ma, nel caso non dovesse farcela, si può dire sia già ai playoff: ha due gare ancora da disputare, ma è irraggiungibile per Svezia e Bosnia, ultime di questo "girone virtuale". Italia, Danimarca, Irlanda del Nord, Scozia, Galles e Croazia hanno infatti solo l’ultima partita per migliorare il rendimento, Bosnia e Svezia ancora due. E a loro dobbiamo guardare con maggiore attenzione.

Dovesse andar tutto bene…

Il sorteggio del 17 ottobre terrà conto del ranking Fifa al momento della conclusione dei gironi di qualificazione ai Mondiali 2018. Per generare gli accoppiamenti, le otto squadre verranno suddivise in due gruppi: teste di serie e non. Molto complicato invece stabilire se potremmo essere nella prima fascia. Al momento lo saremmo con Portogallo, Galles e davanti alla Croazia. Non teste di serie: Irlanda del Nord, Svezia, Danimarca e Scozia. Il cambiamento in alcuni gironi però, potrebbe rimettere in ballo tutta la questione.

Gli highlights di Italia-Macedonia

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi