Mondiali 2018 Russia, Berg esordisce e il piccolo Leonel in tribuna si commuove: IL VIDEO

Mondiali

Svezia dentro, Italia fuori: rimpianti enormi ma con un video che sicuramente addolcirà le ire di tutti i tifosi senza Mondiale. Marcus Berg contro la Corea ha giocato la sua prima partita in una Coppa del Mondo, e il figlio Leonel non ha trattenuto le lacrime dalla tribuna. Mentre nel frattempo a Götheborg, a casa di Berg, c'è un tifoso svedese: perché?

GERMANIA-SVEZIA LIVE

MONDIALI, CALENDARIO E GIRONI - GIOCA AL SUPERMONDIALE!

Forse un lato positivo alla disfatta Mondale dell’Italia c’è, e sono le lacrime di commozione di un bambino che vede il proprio eroe debuttare in Russia, il papà Marcus Berg. Le immagini, dolcissime, arrivano dal profilo Instagram della moglie dell’attaccante ex di Amburgo e Psv, e ora negli emirati nell’Al-Ain. Il piccolo Leonel, secondo genito dopo Jolie, è sugli spalti a Novgorod, proprio nel giorno di Svezia-Corea, la primissima partita di sempre in una Coppa del Mondo per il papà Berg. Lui, emozionato, non trattiene allora le lacrime, riprese dalla mamma Josefine e postate su Instagram: “Questo è il momento più bello di tutti - ha scritto lei -, è stata una grande emozione vedere l’esordio di Marcus. Ho guardato Leonel e ho visto le lacrime che scorrevano lungo le sue guance. Il nostro ragazzo stava guardano il suo eroe in campo in un Mondiale. E questo è il miglior modo per descrivere quanto siamo orgogliosi di te”.

Un tifoso a casa di Berg

Un’immagine bellissima quella di Leonel Berg, una cartolina dalla Russia… con amore, spedita nei cuori di tutti i tifosi neutrali. E tra le istantanee più belle di questo Mondiale. Loro lì a fare il tifo, mentre nel frattempo, nella loro lontana casa a Götheborg, un tifoso seguiva comodo sul divano Svezia-Corea. Un ladro? Macché! Un ragazzo svedese qualunque, tale Jesper Bergkvist di 28 anni, che su Facebook si è iscritto e ha vinto un concorso dove lo stesso Berg apriva le porte della sua casa (gratis!) a un fortunato fan della nazionale gialloblù. Un’iniziativa curiosa, simpatica, e che in più ha anche portato buona sorte alla squadra, vista la vittoria per 1-0 col rigore decisivo realizzato dell’ex Genoa Granqvist. Sul frigo c’era anche la classica lista “delle cose da fare”, per il tifoso che si è dovuto “rimboccare” le maniche con quattro compiti fondamentali: curare i fiori, visitare la capitale, divertirsi e fare il tifo per la Svezia durante il Mondiale. Insomma, tanta felicità e qualche lacrima, a casa come in Russia. Nel nome di Marcus Berg.

Il tifoso (con amici) a casa di Berg a seguire Svezia-Corea (foto Expressen.se)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche