Mondiali 2018, Arabia Saudita-Egitto: le probabili formazioni, girone A

Mondiali
Momo Salah sarà nuovamente titolare (Getty)
salah

In una gara che non ha più nulla da dire e valida soltanto per l'orgoglio di entrambe di non finire a zero punti nel girone, Cuper e Pizzi mandano in campo gli uomini migliori. Salah nuovamente titolare coi Faraoni

ARABIA SAUDITA-EGITTO: LA PARTITA

MONDIALE 2018, TUTTE LE NEWS

Sarà la partita dell'orgoglio, ormai resta solo quello. Perché Arabia Saudita ed Egitto sono entrambe fuori dal Mondiale. I primi hanno preso 6 gol in due partite, 5 dalla Russia e uno dall'Uruguay di Tabarez, mentre i "Faraoni" hanno un po' deluso, perdendo entrambe le gare segnando una sola rete su rigore. Magari se Momo Salah fosse stato al 100% della condizione il risultato sarebbe stato diverso, ma è andata così. L'esterno del Liverpool - reduce dalla sua miglior stagione in termini di gol - ha saltato la prima gara per infortunio, giocando solamente contro la Russia. Gara sottotono, ha segnato soltanto su rigore. Ora torneranno a casa insieme all'Arabia Saudita, ma nessuna delle due vuole restare a 0 punti. 

Arabia Saudita, chi gioca titolare? 

Pizzi aveva preparato i suoi a giocare un calcio più veloce, con fraseggi brevi, reparti vicini, in un 4-5-1 solido e compatto. Le amichevoli contro Italia e Germania avevano dato qualche segnale di positività, ma così non è andata. L'Arabia Saudita non ha segnato neanche un gol, ne ha presi sei, ora vuole salvare l'orgoglio cercando di non finire a 0 punti. Ci riuscirà? Pizzi schiera i suoi uomini migliori, con Al-Muwallad davanti come unica punta. 

PROBABILE FORMAZIONE: Al-Owais; Al-Breik, Hawsawi, Al-Bulaihi, Al-Shahrani; Bahebri, Al-Faraj, Otayf, Al-Jassim, Al-Dawsari; Al-Muwallad. CT: Pizzi

Salah cerca un parziale riscatto

Nonostante qualche buona individualità, l'Egitto è uscito dal Mondiale. Il suo approdo in Russia, arrivato grazie a una qualificazione all'ultimo secondo, era stato accolto con grande curiosità. Sia per la grande stagione di Salah che per la grande solidità di squadra. Qualche talento c'è, Trezeguet ha giocato bene, Elneny ha fatto lo stesso. Ma alla fine non è bastato, Egitto fuori ai gironi dopo due sconfitte. E senza il miglior Salah, di cui abbiamo parlato. Cuper, come l'Arabia Saudita, giocherà per l'orgoglio di non finire a zero punti. 

PROBABILE FORMAZIONE: El Shenawy; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdel-Shafi; Hamed, Elneny; Salah, Elsaid, Trezeguet; Marwan. CT: Cuper. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche