Mondiali 2018 Russia, la Corea del Sud ritorna a casa: accoglienza alternativa, lancio di uova e cuscini

Mondiali

La Nazionale della Corea del Sud è stata "vittima" di un'accoglienza decisamente poco calorosa al ritorno a casa dopo l'esperienza al Mondiale di Russia 2018. I giocatori, infatti, sono stati presi di mira da alcune persone, che hanno lanciato cuscini con la bandiera del Regno Unito e... uova

COREA DEL SUD: SERVIZIO MILITARE PER SON?

Battere la Germania non è bastato. La Corea del Sud, già eliminata da Russia 2018, ha comunque steso i Campioni del Mondo, condannandoli a "seguire" il destino ormai definito di Son e compagni. Un 2-0 che ha permesso di chiudere il Mondiale comunque con un risultato di prestigio, anche se non sufficiente per qualificarsi alla fase a eliminazione diretta. Tre punti, terzo posto, con lo spettro del servizio militare (obbligatorio in Corea e per il momento congelato per i calciatori della Nazionale) e un ritorno a casa vissuto in malo modo per gli uomini del Ct Shin Tae-yong Low. Il motivo è legato all'arrivo in aeroporto della Nazionale, "accolta" con polemica da qualche "tifoso" della selezione coreana. Son e compagni, infatti, hanno subito, durante la foto di gruppo, un lancio di cuscini (su cui era disegnata la bandiera del Regno Unito) e uova. Nonostante ciò, la cerimonia è proseguita alla presenza di televisioni e fotografi, anche se l'inaspettato fuori programma ha creato un certo imbarazzo.

La delegazione coreana schierata durante la cerimonia

Le uova lanciate alla Nazionale

Alcuni dei cusicini lanciati hanno colpito i fotografi presenti in aeroporto

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche