Mondiali Russia 2018, ieri Pelé oggi Mbappé: ora c'è anche lui nella corsa al Pallone d'Oro. VOTA

Mondiali

Prima del francese, l'ultimo Under 20 a segnare una doppietta nella fase finale di un Mondiale era stato O'Rei. Adesso per l'attaccante del PSG sono stati già spesi paragoni importanti: sarà lui a interrompere l'egemonia Messi-Ronaldo? Partecipa al sondaggio

MBAPPÉ TRASCINA LA FRANCIA AI QUARTI: 4-2 ALL'ARGENTINA

Ieri Pelé, oggi Mbappé. Con i due gol siglati contro l’Argentina l’attaccante del Paris Saint Germain è il primo Under 20 a realizzare una doppietta al Mondiale era stato proprio O’Rei. Non solo le reti che hanno deciso il 4-3 finale, il numero 10 dei francesi ha dimostrato di potersi meritare il paragone con i grandi del calcio europeo: il suo strappo da metà campo che ha portato al rigore assegnato nel primo tempo è da centometrista. Il suo fiuto del gol è da bomber vero, da chi difficilmente sbaglia davanti alla porta. Ora è quota tre reti nella classifica marcatori del Mondiale e, se dovesse continuare così, potrebbe seriamente insidiare Cristiano Ronaldo o Salah nella corsa al Pallone d’Oro. Con la doppietta di oggi, il francese si lascia alle spalle Messi: è vero, il numero dieci del Barcellona ha un palmares quasi irraggiungibile, ma Mbappé è riuscito già a superarlo nella classifica marcatori che conta le reti segnati dagli ottavi in poi: zero gol per l’argentino in 756 minuti, 2 reti in una sola partita per il francese. E il classe ’98 di strade davanti a sé ne ha ancora molta.

Boom Mondiale

E dire che nell’ultima stagione al Psg, Mbappé non aveva fatto registrare chissà quali record: 13 gol in campionato, solo 4 in Champions League, ma la media stagionale è stata di 21 gol in 46 gare. Ma con le tre reti nelle prime quattro partite del Mondiale dei francesi  si sono iniziati già a fare paragoni pesanti. E c’è addirittura chi dice che l’ottavo di finale tra Francia e Argentina abbia sancito il definitivo passaggio di consegne con Messi. E ora sfiora anche i record di Pelé: O’Rei la sua prima doppietta la segnò il 24 giugno al Mondiale di Svezia 1958, contro la Francia, all’età di 17 anni e 244 giorni. In realtà poi Pelé segnò anche il terzo gol nel  5-2 finale e concesse il bis nella finale contro la Francia. Mbappé, a oggi, è stato l’unico a replicare quell’impresa sotto la soglia dei 20 anni. Ma di strada ne dovrà fare ancora tanta per arrivare a raggiungere i record brasiliano.

Lo "strano complimento" di Dani Alves

Se con Pelé, ha per ora in comune solo la “è” accentata e il record di aver realizzato una doppietta da Under 20 nella fase finale di un Mondiale, c’è chi ha accostato l’ex Monaco a un’altra figura abbastanza famosa, ma che nulla ha a che vedere con il calcio. Dani Alves, come sempre attivissimo sui social, ha voluto “complimentarsi” con il suo compagno di squadra al Psg postando una foto di Donatello, uno dei protagonisti del quartetto delle Tartarughe Ninja. Secondo il brasiliano la somiglianza è evidente, ma in una giornata così, Mbappé può lasciarsi alle spalle anche gli sfottò del suo collega.

I più letti