Mondiali 2018 Russia, Uruguay in ansia per Cavani: problema al polpaccio

Mondiali

Preoccupano le condizioni del Matador, costretto ad abbandonare anzitempo il campo per infortunio dopo aver realizzato una doppietta: per l'attaccante del Psg problema al gemello

CAVANI ELIMINA CR7, URUGUAY-PORTOGALLO È 2-1

MONDIALI, TUTTI GLI OTTAVI

È stato il grande protagonista del successo dell'Uruguay sul Portogallo negli ottavi di finale del Mondiale: due gol, belli almeno quanto 'pesanti', Edinson Cavani è stato il trascinatore della sua Nazionale in Russia. A rovinare la serata fino a quel momento da sogno del Matador è stato però un infortunio muscolare al polpaccio che ha costretto l'attaccante classe 1987 a lasciare anzitempo il campo: Cavani sostituito al minuto 74 (al suo posto l'ex Reggina Stuani) e Uruguay che trattiene il fiato per capire l'entità dell'infortunio. Che, secondo le prime indiscrezioni, potrebbe essere abbastanza serio: Cavani infatti ha riportato un problema muscolare che sembrerebbe essere localizzato al gemello. Resta da capire l'entità precisa dell'infortunio: potrebbe trattarsi infatti di uno stiramento ma anche di uno strappo. Da sottolineare il bel gesto di grande sportività che ha avuto come protagonista Cristiano Ronaldo: il calciatore portoghese ha infatti sorretto il dolorante Cavani verso il bordo del campo.

Cavani: "Dio voglia che non sia nulla di serio"

Due gol per alimentare il sogno Mondiale dell'Uruguay, poi la grande paura per l'infortunio che lo ha costretto a lasciare il terreno di gioco al minuto 74. Edinson Cavani parla così delle sue condizioni nell'immediato post gara: "Ho sentito una 'pizzicata' al polpaccio sinistro e ho capito subito che non potevo continuare. Ora Dio voglia che non sia nulla di serio. Non sono un medico e quindi bisogna attendere l'esito delle visite. Spero di poter continuare a giocare assieme ai miei compagni". Cavani che poi torna sul match vinto contro il Portogallo e della conseguente qualificazione ai quarti di finale del Mondiale: "Sono strafelice per la vittoria, è un'emozione che non riesco a descrivere. Immagino come sia felice la gente in Uruguay e non desidero altro che continuare a sognare", ha concluso il Matador.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche