Mondiali 2018 Russia, due stazioni metro di Bruxelles intitolate all'impresa del Belgio

Mondiali

Dopo il trionfo sul Brasile, due stazioni metro della capitale hanno cambiato nome e si sono trasformate in "Diavoli Rossi" e "Semifinale". Ma il sindaco finisce nella bufera per un tweet su Neymar...

FRANCIA-BELGIO LIVE

PIU' CHE UN MONDIALE È UN EUROPEO: I PRECEDENTI

L'entusiasmo del Belgio è ai massimi storici. Non potrebbe essere altrimenti dopo la straordinaria vittoria ottenuta ai danni del Brasile che ha permesso di centrare una clamorosa qualificazione in semifinale, obiettivo raggiunto una sola volta nella storia di questa Nazionale. La gioia non ha coinvolto ovviamente solo i ragazzi di Martinez, finora impeccabili con cinque vittorie su cinque, ma anche i milioni di tifosi che hanno seguito allo stadio o in tv la partita contro i verdeoro, decisa dall'autogol di Fernandinho e dal destro secco di Kevin De Bruyne. E per loro questa mattina è arrivata una splendida sorpresa: due stazioni metro di Bruxelles, la capitale del Paese fiammingo, sono state infatti intitolate alla grande impresa compiuta dal team capitanato da Kompany. La fermata Merode è diventata "Merode Duivels" in riferimento a Rode Duivels, ovvero Diavoli Rossi, l'appellativo con la quale sono soprannominati i giocatori di Martinez, mentre la fermata "Demay" è stata trasformata in "En Demay Finale", che tradotto significa semifinale, l'incredibile traguardo raggiunto da Hazard e compagni. La prossima sfida vedrà la selezione belga impegnata contro la Francia e la città sembra pronta a celebrare un eventuale approdo in finale, un risultato mai conseguito nelle precedenti edizioni della Coppa del Mondo.

    

Il sindaco di Bruxelles provoca su Twitter...

Se il sindaco di Bruxelles ha reso felici i tifosi del Belgio, lo stesso non si può dire per quelli del Brasile. Il primo cittadino della capitale è infatti nella bufera per un tweet postato al termine del match vinto contro la Seleçao. Philippe Close ha pubblicato sul suo account Twitter l'immagine del Manneken Pis, la fontana simbolo della città belga, che urina su Neymar, a terra dolorante e in lacrime. "Niente da aggiungere" è stato il commento con il quale ha accompagnato la foto, scatenando l'ira del popolo verdeoro e non solo che ha ritenuto il gesto poco elegante. Tra tweet e metro è stato lui quindi a prendersi la scena nel day after di Brasile-Belgio. Un polverone che, probabilmente, sarà destinato a scomparire con il passare delle ore, a patto che l'eventuale vittoria contro la Francia in semifinale non porti il sindaco ad eccedere in altri commenti e cambiamenti stravaganti. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche