Neymar: "Qatar 2022? Penso sarà il mio ultimo Mondiale con il Brasile"

brasile

I dubbi del campione brasiliano sul proprio futuro in nazionale: "Non so se avrò più la forza mentale per affrontare il calcio. Farò di tutto per presentarmi bene e vincere con il mio Paese, per realizzare il sogno più grande che avevo fin da bambino"

QUALIFICAZIONI MONDIALI LIVE

Il Mondiale in Qatar si avvicina sempre di più. Tra i grandi protagonisti della manifestazione intercontinentale prevista tra novembre e dicembre del 2022 ci sarà sicuramente Neymar con il suo Brasile. Il campione del Paris Saint-Germain ha parlato del Mondiale nel corso di un documentario su di lui, dal titolo "Neymar jr. and the line of kings", lasciando molti dubbi su un suo proseguo di carriera in nazionale oltre il Qatar: "Penso che sarà il mio ultimo Mondiale. Non so se avrò più la forza mentale per affrontare il calcio. Quindi farò di tutto per presentarmi bene e farò di tutto per vincere con il mio Paese, per realizzare il mio sogno più grande sin da quando ero piccolo". Una notizia che, se confermata, lascerebbe a bocca aperta i fan di tutto il mondo, visto che Neymar al termine del Mondiale avrà soltanto 30 anni.

"Ronaldinho è un mio idolo, abbiamo stili di gioco simili"

approfondimento

Gavi come Pelé e Diego: i più giovani al debutto

E a proposito di Brasile, Neymar ha parlato anche dei suoi idoli in maglia verdeoro: "Ronaldinho è uno dei miei idoli. Era un mago, con la capacità di fare numeri che ti lasciavano a bocca aperta. Mi paragono molto a lui per lo stile di gioco che ci accomuna. Partire larghi per cercare il centro del campo, cercando di dribblare molto. Zico? Anche se non ha vinto un Mondiale la sua era ha lasciato un marchio. Giocava con felicità, cercando sempre il dribbling".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche