Italia-Olanda, Mancini: "Potevamo vincerla, ma ci qualificheremo"

Nations League
©LaPresse

Il ct analizza l'1-1 di Bergamo contro l'Olanda: "Sapevamo che sarebbe stata una gara dura, e occasioni più clamorose e pulite le abbiamo avute noi. Polonia davanti a noi in classifica? Va bene. Vinceremo le prossime due e ci qualificheremo. Immobile segnerà in futuro, Chiesa diventerà una grande ala". Un pensiero anche per la città simbolo della pandemia in Italia: "Mi spiace di non aver vinto, ma siamo felici per aver visto sugli spalti i sindaci della zona"

ITALIA-OLANDA 1-1: AZZURRI SECONDI NEL GIRONE

L'Italia va avanti ma l'Olanda la raggiunge. Donny Van de Beek risponde a Lorenzo Pellegrini nell'1-1 del Gewiss Stadium e dopo il pareggio di Bergamo (il secondo di fila dopo quello di domenica a Danzica contro la Polonia) gli Azzurri non sono più al comando del loro girone di Nations League, sorpassati dalla Polonia. Lewandowski e compagni vanno a quota 7 punti, a +1 sull'Italia e +2 sull'Olanda, con la Bosnia a 2. "Partita combattuta - la analizza il ct Roberto Mancini ai microfoni Rai- le occasioni più clamorose e pulite le abbiamo avute noi. Nel calcio in generale poi bisogna segnare, è stata una prova dura, tosta, maschia ma sono fiducioso. Polonia davanti a noi in classifica? Va bene. Vinceremo le prossime due e ci qualificheremo" è la certezza del ct. "Sono stati 12 giorni intensi, i ragazzi hanno fatto tutto bene in due partite difficili. Queste sono partite che ti fanno crescere e capire che si può migliorare ancora, ci spiace solo di non aver vinto. La reazione l'abbiamo avuta".

"Immobile? Segnerà nelle prossime partite"

leggi anche

Le pagelle dell'Italia: Barella top, giù Jorginho

Spazio anche per l'analisi delle prestazioni dei singoli. "Le occasioni per Immobile? Capita di sbagliare, gli attaccanti hanno momenti in cui fanno tanti gol o sbagliano. Se li sarà tenuti per le prossime due partite dove dovremo vincere, siamo ancora in ballo. Chiesa? Ha avuto un problema allo stomaco dopo 20 minuti poi a fine primo tempo. Ha qualità enormi per diventare una grande ala e deve lavorare per far questo". Di fronte gli Azzurri hanno avuto un'Olanda che si è difesa a 5 e non a 4 come nella gara di andata giocata a settembre ad Amsterdam, vinta dall'Italia in trasferta. "Loro hanno cambiato modulo all'ultimo minuto per la prima volta, sapevamo che sarebbe stata una gara dura a prescindere - spiega Mancini - ci sono anche gli avversari, ti mettono in difficoltà e può capitare: il risultato è tutto sommato corretto". Con un pensiero anche alla speciale sede di gioco, Bergamo: "Siamo stati felici di essere qui, mi dispiace di non aver vinto e felici per aver visto sugli spalti i sindaci della zona: è stata una bella serata".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche