Italia Under 21, Nicolato: "Preoccupa la situazione dei nostri giovani, giocano poco"

UNDER 21
©IPA/Fotogramma

Il Ct degli azzurrini: "Abbiamo bisogno di giovani per la Nazionale A e i nostri giocano poco nei rispettivi campionati. In attacco non gioca praticamente nessuno. Se continuiamo così, dovremo pescare dalla Serie C o trovare oriundi". L'U21 sfiderà Montenegro e Bosnia Erzegovina, venerdì 25 (ore 18.30) e martedì 29 marzo (ore 17.30) per le qualificazioni ai prossimi Europei di categoria

Anche l'Italia U21 si è radunata oggi, con il Ct Paolo Nicolato che ha convocato 27 giocatori. In programma, infatti, ci saranno due gare valevoli per le qualificazioni agli Europei di categoria: la prima venerdì 26 marzo a Podgorica contro il Montenegro (ore 18.30) e la seconda al Nereo Rocco di Trieste contro la Bosnia Erzegovina, martedì 29 marzo (ore 17.30). Tanti problemi nella compilazione della lista per il Ct, che punta il dito contro il poco utilizzo dei giovani: "Il calcio italiano rischia di subire questa situazione, abbiamo bisogno di ragazzi per la Nazionale A. Se continuiamo così, dovremo pescare dalla Serie C o trovare oriundi. In attacco praticamente non gioca più nessuno. L'Europa ci sta insegnando molte cose, dobbiamo avere umiltà e occhi. In alcuni reparti non gioca nessuno. Sono preoccupato, spero non ci siano infortuni". Tra le new entry, c'è anche Nicolò Cambiaghi, attaccante classe 2000 del Pordenone: "Le porte della Nazionale sono girevoli, è uno che è entrato e può giocarsi le sue chance. Ha mostrato continuità, sta bene fisicamente, è alla pari degli altri anche se gioca in serie B e in una squadra in difficoltà. Sono contento di averlo in gruppo".

Nicolato: "Vorrei continuare sulla strada intrapresa"

leggi anche

Mancini: "Vogliamo andare al Mondiale per vincere"

Non solo giovani, ma anche testa alle prossime gare in programma. Il presente è la sfida contro il Montenegro, in programma venerdì 26 marzo allo stadio Gradski Stadion di Podgorica. Il Ct Nicolato non si fida: "Saranno due partite difficili, squadre simili per sistemi di gioco. Il Montenegro è aggressivo in casa, dovremo fare attenzione. È vero che con la Svezia ha perso, ma è stato un risultato bugiardo". Nonostante i tanti nomi nuovi nella lista dei convocati, gli azzurrini rimarranno fedeli alla strada intrapresa nei mesi scorsi: "Vorrei percorrere con determinazione la strada già intrapresa, siamo cresciuti molto. L'idea è quella di non cambiare. Cambiare le carte può essere controproducente".

 

La lista dei convocati

leggi anche

Cancellieri, chi è l'attaccante del Verona al primo gol in Serie A

L'elenco dei 27 azzurrini convocati dal Ct Paolo Nicolato:

  • Portieri: Marco Carnesecchi (Cremonese), Alessandro Plizzari (Lecce), Stefano Turati (Reggina);
  • Difensori: Raoul Bellanova (Cagliari), Antonio Candela (Cesena), Simone Canestrelli (Crotone), Matteo Lovato (Cagliari), Caleb Okoli (Cremonese), Fabiano Parisi (Empoli), Lorenzo Pirola (Monza), Giacomo Quagliata (Heracles Almelo), Mattia Viti (Empoli);
  • Centrocampisti: Edoardo Bove (Roma), Alessandro Cortinovis (Reggina), Salvatore Esposito (Spal), Nicolò Fagioli (Cremonese), Manolo Portanova (Genoa), Samuele Ricci (Torino), Nicolò Rovella (Genoa), Iyenoma Destiny Udogie (Udinese);
  • Attaccanti: Nicolò Cambiaghi (Pordenone), Matteo Cancellieri (Hellas Verona), Lorenzo Colombo (Spal), Gianluca Gaetano (Cremonese), Lorenzo Lucca (Pisa), Emanuel Vignato (Bologna), Kelvin K. Yeboah (Genoa)