Premier senza sosta: l'ultima dell'anno è "stregata" per il City

Premier League
guardiola_getty

Con il City dei record che scappa (ma non vince l'ultima dell'anno dal 2013), il Manchester United deve iniziare a guardarsi alle spalle: Conte si sta avvicinando e per operare il sorpasso attende solo un nuovo passo falso dei Red Devils. Ci penseranno i Saints?

RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

La Premier League non conosce sosta, specialmente durante le feste. E così non si fa in tempo a chiudere la 20.a giornata con il posticipo tra Palace e Arsenal che subito si riparte con il 21esimo turno di campionato. Il duello a distanza è quello tra Chelsea e United, Conte e Mourinho: avvicinare Guardiola è quasi impossibile (anche se il City non vince l'ultima dell'anno dal 2013...), e così inizia a farsi entusiasmante la lotta alle sue spalle, con i Blues che hanno pian piano riavvicinato i Red Devils.

CHELSEA-STOKE (sabato 30 dicembre ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

L’asse spagnolo funziona che è una meraviglia e ha regalato a Conte il successo sul Brighton. Contro lo Stoke, che ha un punto in meno, altra sfida a una squadra di metà classifica di cui è sempre meglio non fidarsi. Anche se storicamente il Chelsea in 9 partite casalinghe di Premier contro i Potters ha raccolto 25 punti sui 27 a disposizione. I Blues inoltre non perdono l’ultima partita dell’anno dal 2011 (3-1 dall’Aston Villa). Chi sarà sicuramente felice di incontrare lo Stoke è Willian: per lui già 4 gol contro quella che è la sua vittima preferita.

Sempre sabato, alle 16, si giocano Bournemouth-Everton, Huddersfield-Burnley, Liverpool-Leicester, Newcastle-Brighton, Watford-Swansea; in attesa dello scontro tra Red Devils e Saints, alle 18.30

MANCHESTER UNITED-SOUTHAMPTON (sabato 30 dicembre ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Tre clean sheet negli ultimi 3 incontri con i Saints in campionato, per lo United: 2-0, 0-0, 1-0. Risultati mourinhani in linea con quelli di questa stagione, che si è complicata nelle ultime settimane dopo un paio di 2-2 “imprevisti” con Leicester e Burnley. Non gira certo meglio al Southampton, che non vince da un mese, che in Premier significa la bellezza di 7 partite. Nel parziale, 4 sconfitte e 3 pareggi, ma soprattutto difesa bucata da 15 gol a fronte dei 7 segnati. A Old Trafford, comunque, i Saints ultimamente non hanno sfigurato: a parte il 2-0 già citato, nei due precedenti hanno portato a casa la vittoria per 1-0 (non ne avevano vinta neanche una delle 19 prima, segno che di recente qualcosa è cambiato). Nuova occasione per Zlatan Ibrahimovic dopo i brutti 45’ e la sostituzione con il Burnley? Lo svedese ha già segnato 4 gol in due gare contro i Saints.

CRYSTAL PALACE-MANCHESTER CITY (domenica 31 dicembre ore 13, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Sport 3 HD)

Una vittoria, 10 sconfitte: così le ultime 11 del Palace contro il City, che contro i londinesi ha anche la buona abitudine di non prendere gol (7 cleah sheet nelle ultime 9). Pesantissime, poi, le ultime due sconfitte: 5-0 e 5-0, con ben 8 marcatori diversi e Sterling che ne ha infilati 3. Non è mai successo nella storia della Premier che il 5-0 tra due squadre si sia ripetuto per tre volte di fila, ma con questo City non si può mai dire. Intanto, per i Citizens, c’è una “maledizione” più importante da sfatare, ed è quella relativa all’ultima partita dell’anno. Ultima vittoria nel 2013, poi 2-2 con il Burnley nel 2014, 0-0 con il Leicester nel 2015, sconfitta 0-1 con il Liverpool nel 2016.

WEST BROM-ARSENAL (domenica 31 dicembre ore 17.30, diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Sport 3 HD)

Campo “maledetto”, quello del West Brom per l’Arsenal nelle ultime due stagioni: due trasferte e due sconfitte, tante quante ne aveva collezionate nelle precedenti 23 visite a The Hawthorns. Arsenal sempre in gol, in ogni caso, quando gioca contro il WBA. Con questa gara, Wenger fa 811 panchine di Premier, superando così Ferguson che si fermò a 810: l’ultima uno storico 5-5 proprio in casa del West Brom.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche