Carabao Cup, Huddersfield-Stoke: Bacuna fa autogol da centrocampo e si fa male

Premier League
combo_bacuna

Errore quasi "comico" dell'olandese dell'Huddersfield che punisce il suo portiere da centrocampo e sancisce l'eliminazione dei suoi dalla Carabao Cup contro lo Stoke

TOTTENHAM, SENZA MERCATO LA SQUADRA MIGLIORA

L'autogol è un gesto di per sé molto sfortunato. Quanto successo in Inghilterra però, e nello specifico in Carabao Cup, va oltre la sfortuna e, per certi versi, accarezza anche il lato comico. Stoke-Huddersfield è stato un incontro, come spesso accade per i match di coppa in Inghilterra, molto divertente ed equilibrato, con una serie di occasioni da una parte e dall'altra. Dopo vari tentativi, la formazione dei Potters è riuscita a sbloccare il punteggio dopo otto minuti della ripresa con il gol di Berahino, bravo e reattivo a correggere in rete la palla ribattuta dalla traversa. Il calciatore del Burundi non andava a segno dal febbraio 2016, per un digiuno durato oltre 900 giorni e ben 47 partite, con l'ultima rete messa a segno quando ancora vestiva la maglia del West Bromwich. Il vero show è però arrivato in pieno recupero. Gli ospiti si sono lanciati tutti in attacco alla ricerca del disperato pari, compreso il portiere Lössl che è riuscito ad anticipare gli avversari e staccare di testa sugli sviluppi del calcio d'angolo, senza però riuscire a inquadrare lo specchio della porta. A quel punto i calciatori di Rowett hanno cercato di approfittare della porta sguarnita e dopo una serie di batti e ribatti, in stile ping-pong, una decisiva mano è arrivata da Juninho Bacuna. Il centrocampista ha completamente svirgolato il rilancio da centrocampo e colto di sorpresa il portiere che, lentamente, stava rientrando tra i pali, confezionando così una delle autoreti più clamorose di sempre. Un errore grossolano che è costato il 2-0 e la conseguente eliminazione, ma non è finita lì. In quel lancio sbagliato infatti, il 21enne olandese si è anche fatto male e ha visto la palla scivolare in rete da terra, uscendo poi dal campo a partita finita con l'aiuto dello staff medico. Un finale da dimenticare per lui, con l'obiettivo di rifarsi nel prossimo turno di Premier, dove i Terriers saranno ospiti dell'Everton.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche