La disavventura di Bennett: prima il furto delle ruote dell'auto poi l'appello social

Premier League
bennett_getty

Ryan Bennett del Wolverhampton si è risvegliato con una brutta sorpresa: i ladri gli hanno rubato tutte e quattro le ruote dell'auto. Il giocatore non ha perso tempo e ha twittato l'accaduto con tanto di appello social

SOLDI DAL CIELO DURANTE L'INTERVALLO: LA FOLLIA DEI LAS VEGAS

Un risveglio da dimenticare. Sì, perché Ryan Bennett, difensore classe ’90 del Wolverhampton, si è ritrovato bloccato a casa. Niente influenza - nonostante un clima già più che autunnale in Inghilterra - o qualche infortunio domestico, tutt’altro. Il giocatore, secondo quanto riporta ‘The Sun’, era impossibilitato a muoversi da casa perché ha ritrovato la propria auto senza ruote. Sicuramente avrebbe voluto iniziare la giornata in tutt’altro modo, invece così è stato. Proprio una ‘bella’ sorpresa da parte di qualche ladro, col malcapitato Bennett che non ha nemmeno avuto il tempo di far colazione in pace e ha chiesto subito aiuto sui social.

Appello ai followers

Sempre secondo ‘The Sun’, i ladri avrebbero agito in maniera totalmente indisturbata, posizionando l’auto del difensore inglese sui cric dopo averle sottratto le quattro ruote. Resosi conto del furto Bennett, in preda a un comprensibilissimo nervosismo, ha twittato le foto del furto, facendo un pubblico appello ai propri followers. "È bello svegliarsi e vedere che qualche s*****o ha sottratto le mie ruote dell’auto. Chiunque offra quattro ruote per X5 con pneumatici Dunlop mi contatti". Aggiungendo poi successivamente con un altro tweet: "C’ era il blocco dei dadi nelle ruote". In attesa di capire se qualcuno risponderà positivamente al suo appello, ha chiesto un aiuto ai vicini e magari degli pneumatici di scorta da prestargli, quanto meno per poter spostare l’auto. Insomma, un risveglio tutt’altro che da ricordare per Ryan Bennett.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche