Liverpool, addio record da imbattuti. E l'Arsenal se la ride su Twitter

Premier League
©Getty

I Reds, caduti per la prima volta in Premier sul campo del Watford, hanno detto addio al sogno di chiudere il campionato da imbattuti. Un record questo che resta dunque all'Arsenal (stagione 2003-04), con i Gunners che non hanno perso l'occasione per ricordarlo ai rivali

Il Liverpool si è scoperto umano. Dopo essere caduto per due volte in Premier per mano di Napoli e Atletico Madrid, i Reds sono stati travolti nella ripresa dal Watford, che davanti ai propri tifosi si è regalato un pomeriggio da sogno. 3-0 alla capolista, con cui prima del calcio d'inizio c'erano ben 55 punti di differenza. Ovviamente per Klopp niente è compromesso: il titolo è nelle sue mani e per la festa finale è solo questione di tempo. Ma la doppietta di Sarr e la rete di Deeney hanno impedito a Salah e compagni di eguagliare o battere qualche record. Sembrava, infatti, l'annata perfetta per stabilire il nuovo primato di vittorie consecutive, che però resta al Manchester City. La squadra di Guardiola, nel 2017, raggiunse quota 19, mentre il Liverpool si ferma a 18 con la sconfitta di Vicarage Road. Inoltre la squadra di Klopp poteva chiudere il campionato da imbattuta, anche se restavano da affrontare ancora Manchester City, Chelsea e Arsenal. E invece il ko è arrivato nel modo e nel momento più inaspettati, cioè contro una squadra come il Watford che lotta per non retrocedere. Gode l'Arsenal, che conserva dunque il primato: i Gunners, nella stagione 2003-2004, chiusero la Premier con il trionfo finale e uno score di 26 vittorie e 12 pareggi. Un vero e proprio motivo di orgoglio da quelle parti e il club di Londra non ha perso tempo per ribadirlo: "Complimenti per la splendida cavalcata da imbattuti", ha scritto su Twitter in risposta ad un post precedentemente pubblicato dal Liverpool. Un intervento social che ha spopolato sul web, raccogliendo oltre 100mila "mi piace". 

CALCIO: SCELTI PER TE