Premier League, Brighton-Chelsea 1-3: gol e highlights. Buona la prima per Lampard

Premier League

La squadra di Lampard non brilla ma conquista una preziosa vitttoria a Brighton. Chelsea in vantaggio grazie a un rigore trasformato da Jorginho. Nella ripresa, i padroni di casa giocano meglio e trovano il pari con Trossard. Blues di nuovo avanti con James, chiude i conti Zouma

BRIGHTON-CHELSEA 1-3 (Highlights)

23' rig. Jorginho (C), 55' Trossard (B), 56' James (C), 66' Zouma (C)

 

BRIGHTON (3-4-1-2): Ryan; White (79' Gross), Dunk, Webster; Lamptey, Bissouma, Alzate, March (79' Jahanbakhsh); Lallana (45' Connolly); Trossard, Maupay. All. Potter

 

CHELSEA (4-2-3-1): Kepa; James, Christensen, Zouma, Alonso; Kante, Jorginho (85' Azpilicueta); Havertz (80' Hudson-Odoi), Loftus-Cheek (61' Barkley), Mount; Werner. All. Lampard

 

Ammoniti: Lamptey

 

Occorreva una partenza lanciata per consentire al Chelsea di dare un segnale forte sin dall'inizio. Investimenti pesanti, acquisti di qualità per una squadra che vuole tornare a lottare per il titolo. Il primo match della stagione ha evidenziato alti e bassi al netto delle assenze per Lampard, ma alla fine ha portato una vittoria più sofferta di quanto il risultato non dica. Il Brighton ha fatto la sua parte e avrebbe meritato di più, l'esperienza e il cinismo dei Blues hanno fatto la differenza nel 3-1 finale.

 

Ancora tante assenze nei Blues che devono rinunciare a gente del calibro di Thiago Silva (arrivato dal Psg) e Kovacic, tuttavia Lampard puà schierare i neo acquisti Werner e Havertz. Per il piccolo Brighton occhi puntati su Trossard e Lallana, ma anche sull'esterno Lamptey. Inizia discretamente il Chelsea più per timore reverenziale del Brighton che per meriti propri. Ma la squadra di casa mostra buone trame di gioco e si fa pericolosa dalle parti di Kepa. I Blues non brillano e il Brighton sembra non correre rischi, ma un pasticcio della difesa apre le porte a Werner che viene steso in area di Ryan: calcio di rigore ineccepibile che Jorginho trasforma al minuto 23. Il gol subito potrebbe tagliare le gambe al Brighton, ma il Chelsea è remissivo e la squadra di Potter continua a essere pericolosa specie con Lamptey vera e propria spina nel fianco dalle parti di Alonso. Il primo tempo, tuttavia, termina con il Chelsea discretamente in controllo, ma il cui vantaggio premia oltremodo i meriti avuti nei primi 45'.

 

Nella ripresa Potter inserisce Connolly per un poco convincente Lallana. L'inerzia della gara resta la stessa. Il Chelsea non attacca e prova a gestire lo striminzito vantaggio. Il Brighton accelera ed è sempre Lamptey a portare pericoli dalle parti di Kepa. L'ennesima iniziativa dell'esterno di casa porta al gol di Trossard che fulmina Kepa con un tiro dalla distanza. Finalmente il Chelsea si scuote, colpito nell'orgoglio, accelera e trova il nuovo vantaggio un minuto più tardi grazie a una gran conclusione di James dalla distanza: palla all'incrocio dei pali e Blues di nuovo avanti 2-1. L'inerzia della gara si rivolge, dunque, a favore del Chelsea, la squadra di Lampard è anche fortunata quando al 66' una conclusione al volo di Zouma viene deviata e beffa Ryan per il 3-1 che, di fatto, chiude il match. Nell'ultima parte di gara va dato atto al Brighton di aver lottato fino alla fine, il Chelsea ha proseguito nel suo atteggiamento prudente. Vincono i Blues che conquistano i primi tre punti della stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche