Chelsea, torna Cech: portiere d'emergenza a causa del coronavirus

Premier League

Il club inglese ha inserito il 38enne portiere, che si era ritirato da un anno, nella lista Premier di questa stagione con il ruolo di "emergency goalkeeper": una scelta precauzionale dettata dal diffondersi del Covid-19

CORONAVIRUS: DATI E NEWS IN DIRETTA

Petr Cech potrebbe tornare a difendere i pali del Chelsea a 38 anni, a un anno dal suo ritiro dal calcio. Il portiere – che dopo il ritiro aveva iniziato la sua carriera nell’hockey su ghiaccio con i Guildford Phoenix, oltre a essere consulente tecnico del club di Roman Abramovich – è stato inserito nella lista Premier League del Chelsea di questa stagione con il ruolo di emergency goalkeeper, “portiere d’emergenza”. Una decisione dettata dall’incertezza legata al diffondersi del Covid-19 che in alcuni casi ha decimato le rose di diversi club in tutto il mondo. Una scelta precauzionale quella del Chelsea, come spiegato dal club stesso: "Petr Cech è stato incluso nella rosa come copertura del portiere di emergenza. Questo è un passo precauzionale a causa delle condizioni senza precedenti attualmente causate dalla crisi del Covid-19. Assume una posizione come giocatore senza contratto".

Pronto a tornare in caso di necessità

vedi anche

Cech, esordio da sogno nell'hockey. FOTO

Cech, classe 1982, ha difeso nella sua lunga carriera la porta del Chelsea per ben 494 partite. Il portiere ceco che, come ammesso da Lampard nel giorni scorsi, si stava allenando da qualche periodo con i portieri della rosa del Chelsea, non verrà messo sotto contratto dal club inglese. Ma sarà pronto a tornare in campo se ci sarà bisogno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche