Il Liverpool ritrova i tifosi: applausi e cori per i Reds prima della sfida al Newcastle

Premier League
IPA/Fotogramma

Dopo le polemiche e le manifestazioni di dissenso degli scorsi giorni nei confronti del club per l'adesione alla Superlega, ritirata in 48 ore, i tifosi del Liverpool tornano a sostenere i Reds all'esterno di Anfield Road: cori, striscioni e sciarpe del club per Salah e compagni in vista della sfida di campionato contro il Newcastle

SUPERLEGA, LE REAZIONI DEI TIFOSI DELLE "BIG SIX" INGLESI

Applausi, timidi cori e sciarpe biancorosse. Così i tifosi del Liverpool hanno accolto il pullman della squadra nel tragitto che porta ad Anfield Road nel giorno della sfida di campionato contro il Newcastle, valida per la 33^ giornata di Premier League (sabato 24 aprile, ore 13:30, diretta su Sky Sport Football). Affetto ricambiato dal conducente del pullman, che suona il clacson seguendo il ritmo dei cori da stadio. Un filmato postato dall'account Instagram @olscitaly testimonia il cambio di rotta rispetto a quanto avvenuto lunedì scorso, quando la squadra di Klopp aveva affrontato in trasferta il Leeds e i tifosi dei Reds avevano espresso tutto il loro dissenso nei confronti della Superlega, progetto a cui il Liverpool aveva aderito per poi fare marcia indietro nell'arco di 48 ore. 

Dall'adesione alla Superlega alle scuse di giocatori e club

leggi anche

Liverpool, i giocatori uniti contro la Superlega

Un modo per far sentire il proprio calore a Salah e compagni. Il dietrofront dei tifosi si spiega anche con la netta presa di posizione dei giocatori del Liverpool, che attraverso un breve comunicato postato su Twitter dal capitano Jordan Henderson, e condiviso da tutti i suoi compagni di squadra, avevano chiarito di essere decisamente contrari alla Superlega. Dichiarazioni seguite dal lungo messaggio di scuse ai tifosi nelle parole del proprietario John W. Henry. "È importante che la famiglia calcistica del Liverpool rimanga intatta" era stato il suo appello. Raccolto da una tifoseria che non era stata certo tenera verso il progetto Superlega. A pochi passi dalla Kop, la mitica curva dei tifosi del Liverpool, era stato esposto un cartello su cui si leggeva "Noi siamo il Liverpool", con la parola "Noi" sottolineata mentre il 2021 era stato indicato come data di "morte" del club: "Vergogna, Liverpool. Riposa in pace" il messaggio, indicando avidità e corruzione come le responsabili della rovina del gioco del calcio. Scene che appartengono al passato: il Liverpool ha ritrovato i suoi tifosi, pronti a sostenere i Reds - oggi sesti in classifica alla pari con il Tottenham - nella volata Champions.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche