Manchester City, Mendy accusato di altri due reati: resta in carcere

Manchester City
©IPA/Fotogramma
mendy_manchester city_ipa

Diventano in totale sei le accuse di stupro e una di aggressione sessuale per il 27enne giocatore del City, sospeso dal club dopo le accuse ricevute e messo in stato di detenzione provvisoria alla fine di agosto

MENDY, RESPINTA LA RICHIESTA DI LIBERTÀ VIGILATA

Ancora guai per Benjamin Mendy. Il difensore del Manchester City è stato accusato di altri due reati di violenza sessuale. Il francese, attualmente detenuto nel carcere Altcourse di Liverpool, dovrà presentarsi mercoledì - insieme a Louis Saha Matturie, l'altro accusato -, davanti alla Stockport Magistrates' Court per rispondere a sei capi di imputazione, di violenza e abusi sessuali, contenuti nelle denunce di quattro giovani donne. Le presunte violenze sarebbero state compiute tra l'ottobre 2020 e l'agosto 2021. In totale diventano, dunque, 6 le accuse di stupro e una di aggressione sessuale per il 27enne, sospeso dal club dopo le accuse ricevute e messo in stato di detenzione provvisoria alla fine di agosto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche