Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 ottobre 2016

De Boer: "Più tranquilli grazie alla società"

print-icon
de_

L'allenatore olandese è stato confermato dalla società nerazzurra (foto LaPresse)

Parla l'allenatore dell'Inter alla vigilia del match contro la Sampdoria e dopo la conferma assoluta da parte di società e dirigenza: "Grazie alle loro parole l'ambiente è più sereno"

"E' importante quanto detto dalla società e Suning, abbiamo fiducia nel progetto e nella filosofia. Ci da' più tranquillità anche qui ad Appiano. Non solo allo staff tecnico ma anche ai giocatori": lo ha detto l'allenatore dell'Inter Frank De Boer alla vigilia della sfida contro la Sampdoria. "Quando si leggono certe notizie - ha aggiunto - non si sa cosa succede da un giorno all'altro e non fa bene all'ambiente". "Non credo si siano proposti altri allenatori, penso piuttosto che l'abbiamo fatto i loro procuratori. E' sempre così, non è la prima volta che succede. Ma non concentro le mie energie su questo, preferisco pensare a migliorare". Così l'olandese commenta le parole del ds Ausilio, secondo il quale alcuni allenatori si sarebbero proposti per la panchina nerazzurra.

Sfida alla Sampdoria - "Dobbiamo continuare a giocare con lo  stesso atteggiamento. Domani voglio vedere la stessa disciplina che ho visto nelle sfide contro Southampton e Torino. È importantec omportarsi sempre da squadra compatta, vogliamo dimostrare ai tifosi che siamo una squadra unita, perché quando lavoriamo in questo modo  portiamo a casa dei risultati". Continuare sulla strada intrapresa senza fare passi indietro nella difficile trasferta di Marassi contro la Sampdoria, è quanto chiede ai suoi giocatori De Boer.  "Dobbiamo trovare continuità di prestazione ma per quello che ho visto mercoledì sera non siamo lontani da quello che vorrei vedere, dalla mia filosofia di gioco. Poi, ovviamente, possiamo crescere molto con il tempo ma sono molto contento di quello che ho visto nell'ultima  partita - aggiunge il mister in conferenza stampa.

Brozovic e Kondogbia, reazioni a confronto - De Boer fa il punto anche sui due giocatori più problematici della sua gestione: "Kondogbia? Io tratto tutti allo stesso modo. Brozovic mi ha dato la migliore risposta, ha fatto tutto ciò che doveva capendo di aver sbagliato. Kondogbia invece non ha ancora avuto questa reazione". Aggiunge poi l'olandese: "Kondogbia non ha un infortunio così grave ma non è pronto per essere convocato. Se Eder mi sta dando di più di Perisic? Sì ma è sempre difficile scegliere perché sono tutti grandi giocatori".