Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 novembre 2016

Palermo, previsto ritiro a Coccaglio da domenica

print-icon
Roberto De Zerbi, US Città di Palermo

Roberto De Zerbi, allenatore Palermo

Un po' per tradizione, un po' per scaramanzia. Il Palermo programma il ritiro a Coccaglio da domenica, lì dove già in passato Zamparini ha voluto preparare le sfide più delicate. E intanto domani De Zerbi torna a lavorare con la squadra, in attesa di recuperare gli infortunati

A Coccaglio, un po’ per tradizione e un po’ per scaramanzia. Il Palermo da domenica dovrebbe tornare qui, in provincia di Brescia. Casa De Zerbi praticamente, ma soprattutto luogo caro al presidente Zamparini dove ama preparare le settimane difficili, lontano dalla Sicilia. Qui dove il Palermo trova un’atmosfera tranquilla e poche pressioni, qui dove già in passato (anche con Ballardini) il Palermo è venuto per ritrovare concentrazione e serenità prima delle gare importanti. Un vero e proprio ritiro portafortuna per il Palermo che in questa stagione a Coccaglio ha preparato la trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, l’unica vittoria fin qui in campionato. Il campo di allenamento è attaccato all’Hotel Touring, alloggio rosanero e rifugio per i giocatori, De Zerbi e lo staff. Insomma, un ritiro previsto e programmato a partire da domenica per cercare tranquillità, sorrisi ed un pizzico di fortuna.

PROSSIME SFIDE - Dopo la sconfitta contro il Milan con cui ha chiuso il campionato prima della sosta, il Palermo tornerà intanto in campo domani a Boccadifalco per riprendere gli allenamenti e la preparazione in vista della sfida di Serie A contro il Bologna, al Dall’Ara, di domenica 20 alle ore 15. De Zerbi, che ha ricevuto anche oggi parole di stima e di fiducia da parte del direttore sportivo Faggiano (“La squadra sta con lui, ci confrontiamo costantemente. Siamo contenti del gioco espresso in campo”) dopo quelle del presidenze Zamparini, pensa già al Palermo che affronterà il Bologna di Donadoni: spera di recuperare Rispoli e di ritrovare in gruppo Trajkovski, intanto osserva i progressi di Diamanti che sia ieri che oggi ha lavorato per ritrovare la migliore condizione e che, da ex, tiene tantissimo a giocare a Bologna. Con un Palermo che ripartirà da alcune certezze: De Zerbi, Nestorovski e… Coccaglio, un po’ talismano e un po’ tradizione.