Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 novembre 2016

La maglia più bella d’Italia? Quella del Cagliari

print-icon
Esultanza Cagliari

Esultanza Cagliari (Getty)

Un concorso promosso all’interno dei Football Avenue Awards ha premiato la maglia del Cagliari come la più bella d’Italia. La squadra di Rastelli intanto si prepara alla sfida contro il Chievo e questo pomeriggio affronterà la formazione Primavera in amichevole

C’è chi all’inizio di ogni campionato non aspetta altro che correre nello store della propria squadra del cuore per comprare la nuova maglia, la stessa che verrà indossata per tutta la stagione dai campioni per i quali si fa il tifo. Appassionati pronti a sfidare il sole cocente, incuranti di qualsiasi attesa che a volte, in questi casi, può anche essere decisamente lunga. Non prima, però, di aver cercato sul web per settimane magari qualche anticipazione sulla divisa ancora non ufficialmente presentata. C’è poi chi, invece, va ancora oltre: collezionisti veri e propri, sì. Maglie da calcio come passione, spesso tramandata da padre in figlio. Ma qual è la maglia più bella d’Italia?

Nell’ambito di un concorso promosso all’interno della quarta edizione dei Football Avenue Awards, i voti degli appassionati di tutto il mondo hanno premiato la maglia del Cagliari come la più bella tra tutte quelle di Serie A e Serie B. Sempre durante lo stesso evento, che si è svolto allo Juventus Stadium e che ha avuto come protagonisti gli operatori del mondo del calcio e della comunicazione, è stato premiato Novarello – struttura che ospita gli allenamento del Novara – come  il centro sportivo più bello d’Italia, mentre la Juventus si è aggiudicata il riconoscimento per la migliore esperienza fornita ai tifosi durante i giorni delle partite grazie al suo nuovo stadio, ormai molto apprezzato anche a livello internazionale.

La squadra allenata da Massimo Rastelli, intanto, prosegue la preparazione in vista della sfida con il Chievo Verona in programma alla ripresa del campionato. Questa mattina alle 10:30 seduta di allenamento a cui non hanno preso parte i giocatori impegnati con le Nazionali, oltre all’infortunato Marco Capuano (10 giorni di terapie per lui). Alle 15:30, il Cagliari scenderà in campo a Decimomannu nel test in famiglia contro la formazione Primavera: un evento con scopo benefico a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto, visto che il ricavato dell’incontro sarà devoluto alla Società Sportiva Settempeda di San Severino Marche attraverso l’acquisto di attrezzature sportive.