Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
09 dicembre 2016

Torino, le ultime verso il derby: Obi ancora out

print-icon
Joel Obi - Torino

Il centrocampista del Torino, Joel Obi, è ancora ai box. Difficile il recupero per il derby (foto Getty)

Mihajlovic continua a preparare la sfida contro la Juventus, si va verso la conferma del 4-3-3 (con una novità a centrocampo). Il nigeriano non è ancora rientrato in gruppo, out anche Molinaro che prosegue le terapie specifiche

Verso il derby. Senza sosta, senza giorno di riposo, senza rifiatare. Con la carica dei tifosi e con tanto buonumore nonostante la sconfitta contro la Sampdoria nell’ultimo turno di Serie A. Il Torino non si ferma, prosegue la preparazione della squadra di Mihajlovic verso la prossima partita in campionato, la partita. Quella contro la Juventus, il derby che a Torino tutti aspettano. E i granata sognano il colpaccio, per riprendere nel migliore dei modi la corsa verso l’Europa. Belotti e compagni si sono allenati al mattino alla Sisport, una seduta a porte chiuse a cui hanno partecipato tutti i calciatori a disposizione di Mihajlovic. O meglio, quasi tutti. Perché se Vives è già rientrato in gruppo, non si è allenato con il resto dei compagni Cristian Molinario, che ha lavorato con lo staff medico del Torino per il recupero di un problema fisico. E come lui, era assente anche il nigeriano Joel Obi, il centrocampista ha infatti proseguito la propria rieducazione funzionale con il preparatore atletico granata Paolo Solustri.

La probabile formazione - Assenze a parte, è un Toro carico e determinato quello che si avvicina al derby. Un Torino che in questo momento lascia pochi dubbi di formazione nella testa di Sinisa Mihajlovic, convinto sempre più a confermare il suo 4-3-3 con Hart in porta, con Zappacosta, Castan, Rossettini e Barreca in difesa, con Benassi, Valdifiori e Acquah (favorito su Baselli) a centrocampo e con il tridente dei sogni. Quello pesante, quello da Europa. Ljajic, Belotti e Iago Falque. Le fortune del Toro fin qui sono passate dai loro gol. E nessuno, alla Sisport, vuole smettere di sognare un’Europa che può passare anche dal derby.