Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
12 dicembre 2016

Closing Milan, countdown per la proroga

print-icon
ber

Entro le 17.00 italiane Fininvest aspetta dal gruppo Sino-Europe Sports il bonifico con la seconda caparra di 100 milioni di euro necessaria per la proroga del closing societario. Tra dubbi ed apprensioni oggi si conoscerà il futuro

 

Il countdown è già partito, per il Milan è il giorno delle verità. Tutto in poche ore, tutto tra poche ore: prima la società, poi il campo. Alle 20.45, all’Olimpico, Montella si giocherà il secondo posto in campionato contro il maestro Spalletti, senza Bacca e Bonaventura. Ma quando la squadra scenderà i campo già saprà cosa attendersi nel proprio futuro. Se il closing con gli asiatici sarà ancora possibile, oppure sarà svanirà come ombre cinesi nella nebbia meneghina. Perché entro le 17.00 ore italiane (la mezzanotte in Cina) nelle casse Fininvest è atteso un bonifico di 100 milioni di euro firmato Sino-Europe Sports. La famosa seconda caparra, necessaria per ottenere la proroga di oltre due mesi del closing societario inizialmente fissato per il 13 dicembre. Senza quei soldi, nulla da fare, salta il banco e il diavolo resta italiano, solo di Berlusconi. E’ tutto scritto nero su bianco, come da accordi stipulati tra le parti e comunicati con una nota ufficiale lo scorso 7 dicembre. 100 milioni per crederci ancora, dunque, dopo un primo identico acconto versato in due rate tra il 5 agosto e il 6 settembre e che in caso di mancata proroga resterebbe al sicuro nelle tasche del Milan.  

Corsa contro il tempo - Il problema però è che manca sempre meno e alle 17.00, come una cenerentola invitata al ballo dei grandi investimenti, il gruppo Sino-Europe Sports potrebbe ritrovarsi con una zucca vuota in mano e 100 milioni in meno. Dalla Cina assicurano che i soldi ci sono ed arriveranno puntuali, come d’altronde continuano a ripetere da mesi. Ma l’apprensione in casa rossonera si sente e continua a crescere e il fatto che si sia dovuti ricorrere a una seconda proroga di certo non gioca a favore dei cinesi.  Non resta che aspettare, dunque. E’ l’unica cosa che possono fare i tifosi, i dirigenti e Berlusconi, in ogni caso unico certo vincitore della vicenda. Anche lui ai nostri microfoni ha sempre detto che la cessione è cosa certa, ma anche se dovesse saltare in tasca avrà quei 100 milioni che gli consentirebbero di portare avanti quel suo progetto di un Milan giovane e italia. Lo sapremo presto, il conto alla rovescia è già partito. Ma sta quasi per terminare.

Il riassunto della trattativa tra Fininvest e Sino-Europe Sports

  • 5 agosto: versati i primi 15 milioni (due rate: 4+11)
  • 6 settembre: 85 milioni
  • Entro il 12 dicembre: 100 milioni
  • Entro il 3 marzo: 320 milioni
  • Totale: 520 milioni (quotazione del club)