Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
14 dicembre 2016

Juric: "Fiorentina, miglior gioco. E Pavoletti..."

print-icon
04_

L'allenatore del Genoa Juric (Getty)

Il Genoa è pronto a sfidare la Fiorentina nel recupero della 3.a giornata di campionato: si ripartirà dal minuto 27, con il punteggio sullo 0-0. Alla vigilia, ha parlato l'allenatore dei rossoblù Juric

Genoa-Fiorentina in 63 minuti. Giovedì ore 20 a Marassi ecco il recupero della 3.a giornata di campionato di Serie A tra la squadra di Ivan Juric e quella di Paulo Sousa, sfida interrotta dopo 27 minuti di gara per un forte diluvio. Si ripartirà dallo zero a zero. “Non mi è mai successo di iniziare una partita dopo un po' senza partire dal primo minuto. Credo sia da preparare in maniera normale, come se fosse una gara di 90 minuti” esordisce l’allenatore del Genoa, in conferenza. Carico ma anche leggermente preoccupato perché il rivale è di quelli importanti.

Fiorentina, che gioco! - "La Fiorentina come gioco, con il Napoli, è la migliore in assoluto. Hanno potenzialità alte. Hanno giocatori con classe immensa come Kalinic, Babacar, Bernardeschi e gli altri, tutti Nazionali. Inoltre attraversano un ottimo periodo di forma”.

Dubbi di formazione - "Veloso è stato ammonito e sono in dubbio se farlo giocare o meno. Ninkovic o Ocampos deciderò all'ultimo. Tra Brivio e Fiamozzi al momento preferisco il secondo. Poi ho un dubbio Rincon che è un po' affaticato. Decideremo dopo l'allenamento di oggi valutando la situazione".

Da Burdisso al ballottaggio tra Munoz e Orban - "Con lui parli più che lavoro. Cresce continuamente. Sta facendo prestazioni fantastiche nonostante i 35 anni. Spero continui così". Su Munoz. "È in competizione con Orban, valuteremo come si comporterà fisicamente. Poi decideremo”.

Capitolo Pavoletti - Rientro anticipato? "Non se ne parla. Lui rientra dopo Natale. Sta facendo passi in avanti ma il programma è quello". E sulle voci di mercato: "Ve l'ho detto che il mercato non mi interessa. Ci sono tante partite da preparare in questi giorni e devi concentrarti su quello. Dopo la gara col Torino ti siedi, ragioni e vedi come solo le cose. In questi giorni voglio solo concentrazione sulle partite".

Nel pre Fiorentina parla anche Lazovic, attraverso i canali ufficiali del club: "Abbiamo un’occasione importante domani. Puntiamo a riprenderci i punti lasciati a Milano. La Fiorentina è una signora squadra che si sta esprimendo a ottimi livelli. Ha un organico forte. Potremo metterla in difficoltà se riusciremo a tenere i nostri ritmi e sviluppare il nostro gioco. Non so se in casa abbiamo o no una marcia in più, come capita un po’ a tutti. Dico che non si segnano tre reti alla Juventus in mezzora se non hai qualità. Nonostante la sconfitta vedo una voglia matta tra i compagni in questi giorni. Siamo un grande gruppo e siamo consapevoli che, se vinciamo, facciamo un bel salto. E’ fondamentale muovere la classifica".