Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
15 dicembre 2016

Sousa: "Volevo risparmiare energie. Kalinic..."

print-icon
sou

L'allenatore della Fiorentina dopo la sconfitta contro il Genoa nel recupero della terza giornata: "Siamo cresciuti durante la partita, potevamo pareggiare e anche rimontarla. Zarate? Ha doti che fanno la differenza, ma ha passato un momento difficile"

La prima (scarsa) mezz’ora tre mesi fa, il resto oggi. E con una formazione stravolta: "Sono momenti diversi, credo che su questi giocatori abbiamo voluto risparmiare energie. Soprattutto per Kalinic, uno dei giocatori che corre di più. E poi volevamo mettere gente sulle fasce dove potevamo difenderci bene. La partita ci ha portato poi ad altre scelte, la squadra è cresciuta e abbiamo fatto venti minuti di altissimo livello. Potevamo pareggiare e forse anche vincere, non è successo e complimenti al nostro avversario per questo": commenta così Paulo Sousa le sue scelte e la sconfitta della Fiorentina contro il Genoa nel recupero della terza giornata di Serie A.

"Potevamo rimontare" - "La squadra era prontissima, purtroppo oggi abbiamo fatto diversi errori individuali e di reparto vicino alla porta. Era un campo difficile - prosegue l’allenatore della Fiorentina -, a noi ci è costato molto. Soprattutto nel primo tempo, dove potevamo prendere anche un altro gol. Poi siamo cresciuti", sottolinea Sousa.

"Cercavo forza in mezzo al campo" - "Ho voluto avere un uomo in più a centrocampo, un uomo potente che potesse aiutarci nei duelli individuali per aiutare anche gli esterni ed i terzini. Volevo avere una costrizione di gioco più ampia per portare il Genoa largo, purtroppo non è andata così", risponde uno sconsolato Sousa.

"Zarate ha doti importanti" - "Io come allenatore devo cercare di aiutarli, con gli equilibri di cui la squadra ha bisogno e con la coerenza nelle nostre idee. Vogliamo aiutare tutti ad arrivare ai loro livelli migliori. Mauro ha delle doti che possono fare la differenza in ogni zona del gioco, ha passato un momento difficile della sua vita e cerchiamo di aiutare tutti", conclude l’allenatore della Fiorentina dopo il ko di Marassi contro il Genoa nel recupero della terza giornata di Serie A.