Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
22 dicembre 2016

Toro, Mihajlovic: "Belotti decisivo, bene Ljajic"

print-icon

L'allenatore granata dopo la vittoria sul Genoa: "La clausola del Gallo non è un caso, ha fatto un gol da bomber vero. La differenza la fanno i giocatori veri come lui... Ljajic? Stasera si è sacrificato per la squadra. A volte serve il bastone, altre la carota"

"Sicuramente vincere oggi era fondamentale, per la classifica e per far passare un buon Natale ai nostri tifosi. E per restare attaccati al carro di quelle per l’Europa. Ai miei ragazzi ho detto che la notte può essere lunga, ma prima o poi arriva il mattino e si rivede la luce. L’abbiamo rivista dopo il gol di Belotti. Eravamo nervosi all’inizio, era normale dopo le tre sconfitte consecutive. Sono stati bravi i ragazzi", commenta così a fine gara, Sinisa Mihajlovic, la vittoria del suo Torino contro il Genoa.

Ljajic - "Ha fatto bene, è stato in partita, si è sacrificato molto. Può fare meglio, ma oggi ha giocato per la squadra. Ha fatto bene, ma può fare sicuramente meglio", sottolinea l’allenatore del Torino.

Belotti - "Non abbiamo messo per caso una clausola del genere. Se la merita. Ha lottato come un leone, fatto un gol da vero bomber e sfiorato il 2-0. La differenza la fanno i veri giocatori", commenta Mihajlovic.

La crisi di risultati - "Ci siamo imborghesiti perché abbiamo perso quella cattiveria, quella voglia, quella rabbia per andare a recuperare il pallone nella metà campo avversaria", avverte l’allenatore granata.

Gestire lo spogliatoio - "Non c’è una regola, bisogna lavorare e gestire la squadra. E’ più difficile che allenare. Servono bastone e carota a seconda dei caratteri di ognuno dei giocatori", spiega Mihajlovic.

Torino-Genoa 1-0, gli highlights