Roma, basta un (auto)gol: 1-0 al Genoa

Serie A
roma_genoa_getty

L'errore di Izzo vale i tre punti per i giallorossi che rilanciano la rincorsa alla Juventus capolista. La squadra di Juric resta in partita, riesce a impensierire la porta difesa da Szczesny in tre occasioni ma il polacco è attentissimo

GENOA-ROMA 0-1
36' aut. Izzo

Il tabellino e le pagelle della partita

La Roma rilancia, il Napoli resta a meno tre dai giallorossi. Basta poco agli uomini di Spalletti ma per ripartire nella rincorsa alla capolista Juventus. L’autogol di Izzo consegna i tre punti ai giallorossi contro un Genoa mai totalmente fuori dalla partita ma a cui manca la concretezza necessaria per pareggiare. Da segnalare un ottimo Szczcesny che salva in avvio su Laxalt e su una gran girata di Ocampos in pieno recupero. La squadra di Spalletti ha diverse occasioni per raddoppiare e chiudere i conti, ma spreca molto. Per il Genoa però la notizia che preoccupa di più è l’infortunio di Perin: il portiere compie un miracolo su Dzeko ma si fa male al ginocchio sinistro. Si teme un'altra rottura del legamento crociato dopo quella della scorsa primavera al ginocchio destro. Gli esami strumentali chiariranno la situazione. Juric: "Spero non sia grave come sembra".

Le scelte di formazione - Spalletti si protegge di più e schiera la difesa a tre con Rudiger, Fazio e la sorpresa Juan Jesus, lasciando in panchina Manolas. In panchina anche El Sharaawy: dietro Dzeko ci sono Perotti e Nainggolan in posizione avanzata. Juric risponde con Ocampos e Ninkovic a supportare il Cholito Simeone. Il nuovo acquisto Pinilla parte dalla panchina.

Partita su ritmi altissimi fin dai primi minuti. Al 3’ Dzeko a colpo sicuro da pochi passi, ma Perin respinge. Nel minuto precedente era stato il Genoa a impensierire la Roma con il tiro di Laxalt deviato in angolo da Szczesny. Al 15’ splendido assist in verticale di Dzeko per Nainggolan che da posizione leggermente defilata calcia di prima intenzione sfiorando l'incrocio.

Perin, paura e lacrime - Al 9’ brutto colpo per il Genoa, Perin deve uscire per la botta presa nel momento della parata su Dzeko. Al suo posto Lamanna. Il portiere dei rossoblu si siede in panchina tra le lacrime. Inevitabile il pensiero alla rottura dei legamenti del ginocchio destro della stagione scorsa. Paura per Perin che questa volta soffre al ginocchio sinistro.

Roma in vantaggio – La seconda metà del primo tempo vede la Roma avere il predominio territoriale. Dopo tanto insistere è un autogol a regalare il vantaggio agli uomini di Spalletti. Al 35’ sul cross di Bruno Peres la deviazione di Izzo è fatale per il Genoa. La reazione dei rossoblu è immediata, e porta quasi al pareggio: punizione dal limite di Ninkovic, carambola pazzesca, Szczesny devia miracolosamente sul palo.

Secondo tempo, la Roma sfiora il raddoppio. Szczesny salva nel finale - Nella ripresa Roma ancora con il predominio territoriale. Al 13’ seppur marcatissimo Dzeko riesce a colpire sul cross di Nainggolan: il palo si oppone al raddoppio dei giallorossi. Il bosniaco è il giocatore che ha colpito più legni in questo campionato: ben 4. Il Genoa non è completamento fuori dalla partita ma fatica a trovare spazio davanti. Per la squadra di Juric tanta quantità come sempre dalle fasce ma sono troppi i cross mal calibrati per un Genoa che non riesce a creare dei seri pericoli alla porta di Szczesny. Il copione prosegue fino al recupero, quando Ocampos con una girata conclude appena sotto la traversa ma il polacco vola e salva.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche